image_pdfimage_print

Di Kenneth Richard – 20 Maggio 2019

Nel 2018, 26 dei 47 maggiori ghiacciai della Groenlandia sono risultati stabili o di dimensioni crescenti.

• Complessivamente, i 47 ghiacciai sono avanzati di +4,1 km² nel 2018. Dei 6 maggiori ghiacciai, 4 sono cresciuti mentre 2 si sono ritirati

• Dal 2012, la perdita di ghiaccio è stata “minore” da “modesta” a causa del drammatico rallentamento della fusione.

• Le temperature medie estive per il 2018 sono risultate inferiori alla media 2008-2018 più di una deviazione standard.

• Dal 2000, l’estensione delle aree non innevate della Groenlandia è aumentata di 500 km² all’anno.

Le grandi regioni degli oceani che circondano la Groenlandia si sono rapidamente raffreddate – fino a 1-2° C – negli ultimi anni.

Fonte immagine: Willis et al., 2018

L’andamento della temperatura attraverso la parte libera della Groenlandia indica un raffreddamento dal 2001.

La Groenlandia centrale ha subito una leggera tendenza al raffreddamento dal 2005.

Fonte immagine: Kobashi et al., 2017

Jakobshavn Isbrae, il più grande ghiacciaio della Groenlandia che ha contribuito maggiormente all’innalzamento del livello del mare negli ultimi decenni, ha smesso di fondersi e ha iniziato ad avanzare in linea con un brusco raffreddamento a -2 ° C che ha inglobato la regione.

Il ghiacciaio si sta ora inspessendo ad una velocità di 20 metri all’anno.

Fonte immagine: BBC

Le temperature oceaniche nella regione si sono ridotte a livelli mai più visti dagli anni ’80.

Fonte immagine: Khazendar et al., 2019
Fonte immagine: Khazendar et al., 2019

È stato osservato che il clima della Groenlandia è in ritardo rispetto al Nord Atlantico. Se è così, un ulteriore raffreddamento e un ispessimento dei ghiacciai potrebbero essere in serbo nei prossimi decenni.

Fonte immagine: Piecuch et al., 2017

Da una prospettiva a più lungo termine, si noti quanto siano fredde le temperature della superficie del mare subpolare del Nord Atlantico oggi. Le temperature sono crollate dal secolo scorso.

Queste tendenze a breve e lungo termine sembrano in contrasto con ciò che ci si aspetterebbe da un pianeta in rapido riscaldamento.

Image Source: Orme et a l., 2018

Fonte: No Tricks Zone