image_pdfimage_print

Le prime immagini aeree sono emerse dalla zona del disastro di Tonga dopo una massiccia eruzione del vulcano Hunga Tonga-Hunga Ha’apai il 15 gennaio 2022.

Sono ora emerse immagini aeree acquisite il 17 gennaio da aerei di sorveglianza inviati da Australia e Nuova Zelanda che mostrano Tonga ricoperta da uno spesso strato di cenere.

Pubblicità

Vista di Nomuka, Tonga, durante un volo di ricognizione il 17 gennaio 2022. Credito: Forza di difesa della Nuova Zelanda

Credito immagine: Forza di difesa della Nuova Zelanda

Credito immagine: Forza di difesa della Nuova Zelanda

“Dopo il successo del volo di sorveglianza e ricognizione di un P-3K2 Orion neozelandese lunedì, immagini e dettagli sono stati inviati alle autorità competenti a Tonga, per aiutare nelle decisioni su quale supporto è più necessario”, il ministro degli Affari esteri della Nuova Zelanda Nanaia Mahuta detto oggi. 1

“Tuttavia, le immagini mostrano cenere sulla pista dell’aeroporto di Nuku’alofa che deve essere ripulita prima che un volo C-130 Hercules con assistenza umanitaria possa atterrare”.

Nel frattempo, due navi della Royal New Zealand Navy partiranno oggi dalla Nuova Zelanda.

Nota: il video contiene immagini satellitari Maxar di alta qualità

Mentre la capitale di Tonga, Nuku’alofa, ha subito onde di tsunami fino a 1,2 m (4 piedi), le isole Ha’apai sono state colpite da onde alte fino a 5 – 10 m (16 – 32 piedi), raggiungendo fino a 500 m (1 640 piedi). ) nell’entroterra e provocando gravi danni.

Il numero di vittime causate dallo tsunami è in aumento, con 1 persona uccisa e due dispersi a Tonga, e 2 persone uccise in Perù, a partire dal 18 gennaio.

Nell’isola principale di Tongatapu sono state ripristinate l’elettricità e le reti di telefonia mobile locali, ma la connessione elettrica non è ancora stabile, riferisce il Council for International Development (CID). 2

Gli scali internazionali e tra le isole non sono ancora possibili a causa dei danni al cavo sottomarino.

Il principale aeroporto di Tonga, l’aeroporto internazionale di Fua’amotu, non è danneggiato, ma è in corso la rimozione di pesanti ceneri che impediscono all’aeroporto di essere pienamente operativo. Il direttore dell’aviazione civile a Tonga informa che l’autorizzazione della pista dell’aeroporto richiederà giorni per essere completata poiché viene eseguita manualmente. La prima autorizzazione possibile è mercoledì 19 gennaio.

Il Tongatapu occidentale ha subito danni significativi e il governo ha evacuato le persone da quella parte dell’isola.

Questa mappa illustra gli effetti dell’eruzione vulcanica Hunga Tonga-Hunga Ha’apai nell’isola di Nomuka (distretto di Mu’omu’a, Tonga) e la valutazione dei danni rilevati da un’immagine delle Pleiadi acquisita il 17 gennaio 2022 (10:53 LT) . Su quest’isola, l’UNOSAT ha identificato circa 250 strutture. 104 strutture sono state analizzate nell’area senza nubi e 41 strutture sono state identificate come danneggiate e quasi tutte le strutture sono state ricoperte di cenere. Questa è un’analisi preliminare e non è stata ancora validata sul campo. Credito: UNOSAT

La colonna eruttiva 3 ha raggiunto un’altezza di circa 30 km (98.500 piedi) sul livello del mare, secondo i dati forniti dall’Ozone Mapping and Profiler Suite (OMPS) Limb Profiler a bordo del satellite Suomi NPP. 4

Altre stime suggeriscono che la nuvola avrebbe potuto raggiungere un’altezza di 39 km (127 900 piedi) slm

Eruzione a Hunga Tonga-Hunga Ha’apai il 15 gennaio 2022. Credito: JMA/Himawari-8, RAMMB/CIRA, TW

L’immagine satellitare di Sentinel-2 acquisita il 17 gennaio conferma che l’isola creata durante l’eruzione del 2014/15 è stata completamente distrutta.

Vulcano Hunga Tonga-Hunga Ha’apai il 18 dicembre 2021, 2 gennaio 2022 e 17 gennaio 2022. Credit: Copernicus EU/Sentinel-2, Sentinel Hub, TW

Tongatapu Island, Tonga il 23 dicembre 2021 e il 17 gennaio 2022. Crediti: Copernicus EU/Sentinel-2, Sentinel Hub, TW

Tongatapu il 17 gennaio 2022. Credito: Copernicus EU/Sentinel-2, TW

Nuku’alofa, Tongatapu il 17 gennaio 2022. Distanza: 65 km (40 miglia) a nord del vulcano. Credito: Copernicus EU/Sentinel-2, TW

Isole Tonumea e Kelefesia, Tonga 14 gennaio 2022 (pre-eruzione). Distanza 66 km (41 miglia) e 69 km (43 miglia) a E del vulcano. Credito: Copernicus EU/Sentinel-2, TW

Isole Tonumea e Kelefesia, Tonga il 17 gennaio 2022 (post-eruzione). Distanza 66 km (41 miglia) e 69 km (43 miglia) a E del vulcano. Credito: Copernicus EU/Sentinel-2, TW

Isole Nomuka e Fonoifua, Tonga 14 gennaio 2022 (pre-eruzione). Distanza: 70 km (43 miglia) e 85 km (53 miglia) a  NNE del vulcano. Credito: Copernicus EU/Sentinel-2, TW

Isole Nomuka e Fonoifua, Tonga il 17 gennaio 2022 (post-eruzione). Distanza: 70 km (43 miglia) e 85 km (53 miglia) a NNE del vulcano. Credito: Copernicus EU/Sentinel-2, TW

Isola di Nomuka, Tonga 14 gennaio 2022 (pre-eruzione). Distanza: 70 km (43 miglia) a NNE del vulcano. Credito: Copernicus EU/Sentinel-2, TW

Isola di Nomuka, Tonga il 17 gennaio 2022 (post-eruzione). Distanza: 70 km (43 miglia) a NNE del vulcano. Credito: Copernicus EU/Sentinel-2, TW

Isola di Kelefesia, Tonga il 12 dicembre 2021 (pre-eruzione). Distanza:  69 km (43 miglia) a est del vulcano. Credito: Copernicus EU/Sentinel-2, TW-sentinel-2

Isola di Kelefesia, Tonga il 17 gennaio 2022 (post-eruzione). Distanza:  69 km (43 miglia) a est del vulcano. Credito: Copernicus EU/Sentinel-2, TW

Riferimenti:

1 Tonga Response – Forza di difesa della Nuova Zelanda ( NZDF )

2  Situazione in Tonga a seguito dell’eruzione del vulcano –  CID

3  La massiccia eruzione di Hunga Tonga-Hunga Ha’apai produce un’enorme onda d’urto e uno tsunami alto 1,2 m, Tonga –  The Watchers

4  L’eruzione di Hunga Tonga-Hunga Ha’apai ha raggiunto i 30 km (98.500 piedi) slm, Tonga –  The Watchers

Credito immagine in primo piano: Forza di difesa della Nuova Zelanda

Fonte Web: First aerial pictures from the disaster zone after massive volcanic eruption in Tonga

Pubblicità