14 Dicembre 2018 - 19:30 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

Fleming, 2018

Abstract

“I risultati di questa revisione indicano il valore estremo del CO2 per tutte le forme di vita, ma nessun ruolo del CO2 in nessun cambiamento significativo del clima della Terra. … Molti credono e/o sostengono l’idea che l’atmosfera della Terra sia una “serra” con il CO2 che funge da principale “gas serra” al riscaldamento terrestre. Che questo concetto sembri accettabile è comprensibile – il riscaldamento moderno dell’atmosfera terrestre ebbe inizio alla fine della Piccola era glaciale nel 1850. La rivoluzione industriale prese piede nello stesso periodo. Naturale credere che questi due eventi possano essere la ragione dell’aumento della temperatura. Ora abbiamo un quadro molto più chiaro con una ragione alternativa per il quale la temperatura della superficie terrestre è aumentata dal 1850.
Non c’è alcuna correlazione tra il CO2 e la temperatura in nessun set di dati storici che abbiamo rivisto. Il raffreddamento nei cambiamenti climatici nel periodo 1940-1975, periodo di riscaldamento moderno è stato dimostrato essere influenzato da una combinazione di fattori solari. La causa del periodo caldo medievale e dei cambiamenti climatici della piccola era glaciale fu il campo magnetico solare e la connessione dei raggi cosmici. Quando il campo magnetico solare è forte, agisce come una barriera ai raggi cosmici che entrano nell’atmosfera terrestre, le nuvole diminuiscono e la Terra si riscalda. Viceversa, quando il campo magnetico solare è debole, non vi è alcuna barriera ai raggi cosmici – aumentano notevolmente le grandi aree di nubi di basso livello, aumentando l’albedo della Terra e il pianeta si raffredda. I fattori che influenzano questi cambiamenti climatici sono stati esaminati nella sezione “Campi magnetici solari/fattori dei raggi cosmici che influenzano i cambiamenti climatici”. I calcoli della sezione “H2O e CO2 nel pacchetto di radiazioni” hanno rivelato che non vi è alcun impatto netto della CO2 sul riscaldamento netto dell’atmosfera. Il calore ricevuto viene semplicemente ridistribuito all’interno della colonna atmosferica. Questo risultato è coerente e spiega la mancanza di correlazioni di CO2 con le osservazioni del passato. L’attuale riscaldamento moderno continuerà finché il campo magnetico solare non diminuirà. Se si aggiunge il ciclo di 350 anni dal risultato di McCracken al centro del minimo di Maunder che era centrato nel 1680, si avrebbe un Grande Minimo centrato nell’anno 2030″.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(20 voti, media: 4,55 su 5)
Loading...