29 Dicembre 2018 - 20:31 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

24 Dicembre 2018

Molte persone sono interessate alle vicissitudini del BLOB, la zona di acqua tiepida colorata di giallo/rosso che periodicamente appare sul Pacifico nord-orientale. Adesso abbiamo una grande notizia, il BLOB …. non c’è più. Lasciatemi descrivere questa triste notizia.

A partire dall’autunno, il BLOB era relativamente debole. Per illustravi la situazione, ecco l’anomalia della temperatura superficiale del mare (differenza dal normale) alla fine di ottobre – fino a 2-3° C più calda del normale! Questo era associato a causa di un’area di alta pressione persistente sul Pacifico nord-orientale.

Ma confrontiamo questa situazione con il 22 dicembre. Il BLOB è sostanzialmente sparito, con l’area in raffreddamento e più fredda del normale. Solo immediatamente lungo la costa la temperatura dell’acqua è leggermente superiore al normale.

Cosa ha ucciso il BLOB? La persistente perseveranza nel nord-est del Pacifico, cosa che non sorprende gli abitanti, colpiti dalla tempesta del Pacifico nord-occidentale.

Ecco la prova: l’anomalia delle altezze medio-troposferiche (500 hPa) dalla norma negli ultimi 30 giorni. Il blu e il viola indicano un’altezza inferiore alle normali temperature, che è associata a più e più profondi centri di bassa pressione, che a loro volta causano forti venti. Una vasta area di altezze inferiori (o equivalentemente di pressione) si è sviluppata sopra il Pacifico settentrionale.

Il BLOB si forma con un’alta pressione persistente associata a venti più deboli. I venti deboli non mescolano le acque dell’oceano superiore tanto quanto il forte vento, portando così meno acqua fredda dalle profondità. La bassa pressione persistente, con venti più forti, è buona per la fase di miscelazione, riducendo così la temperatura dell’acqua. Questo è quello che sta accadendo ultimamente. Non c’è motivo di aspettarsi che il BLOB sia un segnale di riscaldamento globale.

Quindi durante questo periodo di vacanze, il piacere di trascorrere qualche giorno di pausa può essere mitigato, almeno un po’, da un tocco di tristezza per la morte del nostro vecchio amico, il BLOB. Per quanto mi riguarda, trovo conforto sapendo che il BLOB sta dormendo, sapendo che sicuramente si sveglierà e tornerà un giorno.

Fonte: Cliff Mass

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(14 voti, media: 4,79 su 5)
Loading...