image_pdfimage_print

Di Tony Heller – 13 agosto 2018

Il National Geographic ha pubblicato questa mappa nel 1971, mostrando l’estensione del ghiaccio marino artico alla fine dell’estate.

1971

Pubblicità

Siamo vicini alla fine dell’estate e il ghiaccio in alcune regioni è più esteso ora di quanto non fosse nel 1971.

NASA Link

N_20180812_extn_hires_v3.0.png (1461×1740)

Il volume del ghiaccio marino artico è il quarto più alto dal 2003 e si fonde molto lentamente.

Questo è il motivo per cui NOAA nasconde i dati pre-1979 sui ghiacci marini. Annienterebbe la loro truffa sulla fusione artica.

1990 IPCC Report

NOAA vuole farvi credere che il tempo sia iniziato nel 1979, l’anno di punta per il freddo in artico e il ghiaccio artico.

ftp://ftp.oar.noaa.gov/arctic/documents/ArcticReportCard_full_report2016.pdf

Il grafico seguente spiega come gli allarmisti del clima fanno la loro scienza spazzatura.

V2 Measured

Fonte: Real Climate Science

 

Attività Solare

Pubblicità