image_pdfimage_print
 
Una vista che mostra come apparirà la congiunzione Giove-Saturno in un telescopio puntato verso l’orizzonte occidentale alle 18:00. CST, 21 dicembre 2020. L’immagine è adattata dalla grafica dal software open source per planetari Stellarium.
 
Questo è in riferimento a un articolo che ho postato oggi, che Saturno e Giove stanno per fare qualcosa che non si vedevano dall’anno 1226.
 

Giove e Saturno stanno per fare qualcosa che non si vedevano dall’anno 1226

Marcus M

Ho visto questo e ho pensato: “Aspetta! Cosa è successo circa 800 anni fa ”? L’inizio della piccola era glaciale? Non esattamente, ma ci fu un raffreddamento dal periodo caldo medievale prima che la piccola era glaciale entrasse in pieno svolgimento.

Quando i due pianeti più grandi si trovano su un piano simile, il centro di massa del Sole cambia, causando probabilmente meno macchie solari e una minore emissione.

Lo stesso accade con la Terra. Dovremo vedere se questi cambiamenti causano più terremoti o l’azione del vulcano.

Naturalmente, le forze gravitazionali possono allungare il percorso della Terra attorno al Sole durante la nostra stagione invernale. Potrebbe essere parte della prima neve e del freddo? O è una combinazione di altri fattori?

Vedremo se il Sole continua anche con un basso numero di macchie solari.

** ** **
Questo è l’articolo che ho visto:

Giove e Saturno stanno per fare qualcosa che non si vedono da quasi 800 anni

I due più grandi pianeti del sistema solare, Giove e Saturno, hanno affascinato gli astronomi per centinaia di anni. Ma il mese prossimo i due giganti del gas faranno qualcosa che non si vede dal Medioevo: sembreranno un doppio pianeta.

Il raro evento accadrà dopo il tramonto del 21 dicembre 2020, l’inizio del solstizio d’inverno.

“Gli allineamenti tra questi due pianeti sono piuttosto rari, si verificano una volta ogni 20 anni circa, ma questa congiunzione è eccezionalmente rara a causa di quanto i pianeti appariranno vicini”, ha detto l’astronomo della Rice University Patrick Hartigan in una dichiarazione. “Dovresti tornare indietro fino all’alba del 4 marzo 1226, per vedere un allineamento più ravvicinato tra questi oggetti visibili nel cielo notturno.”

 

______

Nota: menziono questi allineamenti in Not by Fire but by Ice .

 
Secondo gli studi di Rhodes W. Fairbridge e John E. Sanders della Columbia University, questi allineamenti causano quello che è noto come il ciclo solare retrogrado.  Questo ciclo comporta cambiamenti sia nella velocità di rotazione solare che nella produzione solare (la produzione solare diminuisce bruscamente). Il moto retrogrado stesso è prodotto dall’attrazione gravitazionale dei pianeti; principalmente Saturno e Giove. Quando Saturno e Giove si trovano entrambi nello stesso quadrante del sistema solare, esercitano un’attrazione maggiore sul sole. Il ciclo è innegabile. “La ciclicità solare deve ora essere considerata come un fatto della vita”, hanno detto i due professori emeriti. (Sia Fairbridge che Sanders erano professori emeriti di geologia alla Columbia University. Ciascuno di loro ha pubblicato estesamente in geologia e astronomia.
 

Ho pubblicato un articolo separato su questi allineamenti qui:
https://www.iceagenow.info/the-solar-retrograde-cycle/

Robert

Fonte Web: https://www.iceagenow.info/jupiter-and-saturn-about-to-do-something-not-seen-since-the-year-1226/

_________________

Ecco un estratto da Not by Fire ma da Ice riguardo al ciclo solare retrogrado:

In precedenza, ho menzionato la piccola era glaciale, iniziata nei primi anni del 1600. Quello che non ho menzionato è che le piccole ere glaciali si ripetono ciclicamente. Studi pionieristici di Rhodes W. Fairbridge e John E. Sanders della Columbia University mostrano che il nostro clima oscilla – da caldo a freddo, da freddo a caldo – in un ciclo affidabile e prevedibile, diventando molto più fresco e umido ogni 178,73 ( ± 0,27) anni.

Pubblicità

Il ciclo è causato dal movimento retrogrado, o in senso orario, del sole attorno al centro di massa – il baricentro – del sistema solare. Chiamato ciclo solare retrogrado, questo ciclo comporta cambiamenti sia nella velocità di rotazione solare che nella produzione solare (la produzione solare diminuisce bruscamente). Il moto retrogrado stesso è prodotto dall’attrazione gravitazionale dei pianeti; principalmente Saturno e Giove. Quando Saturno e Giove si trovano entrambi nello stesso quadrante del sistema solare, esercitano un’attrazione maggiore sul sole. Il ciclo è innegabile. “La ciclicità solare deve ora essere considerata come un fatto della vita”, hanno detto i due professori emeriti. (Sia Fairbridge che Sanders erano professori emeriti di geologia alla Columbia University.Ciascuno di loro ha pubblicato ampiamente in geologia e astronomia.

Probabilmente la figura più importante nel campo solare retrogrado è stato il defunto Dr. Theodor Landscheidt, fondatore dell’Istituto Schroeter per la ricerca sui cicli di attività solare a Waldmuenchen, in Germania. Il dottor Landscheit ha iniziato a pubblicare i suoi risultati nel 1976.

Sulla Terra, il ciclo solare retrogrado innesca fluttuazioni nell’intensità del campo geomagnetico provocando improvvisi ed estremi cambiamenti climatici. I cambiamenti sono così gravi che ad ogni altro battito del ciclo – circa ogni 360 anni – la terra precipita in una piccola era glaciale.

Questo ciclo ha afflitto il nostro pianeta per centinaia di milioni di anni.

“Il ciclo di 360 anni della Piccola era glaciale si manifesta nella formazione Morrison nel Giurassico”, afferma il geologo ricercatore Jack Sauers. “È correlato alla caduta dell’Impero Romano. È correlato alla caduta dell’Impero Sumero. È correlato alla caduta dell’Impero Ottomano (quando Ghengis Kahn spazzò via dal nord). È correlato alla caduta dell’Impero greco. E ora sta coincidendo con il crollo di diversi imperi moderni “.

Sfortunatamente, l’ultima battuta del ciclo della Piccola Era Glaciale è avvenuta quasi esattamente 360 ​​anni fa. “Se this modello Tiene”, Hanno Detto Fairbridge e Sanders, “Allora ci Si Può Aspettare Che Inizi Una similitudine piccola era glaciale. . . ALL’INIZIO del ventunesimo Secolo”.

Ma aspetta. La situazione peggiora. Moltiplica il ciclo della Piccola era glaciale per quattro e ha ottenuto un ciclo di 1440 anni di condizioni climatiche ancora più dure. Questo ciclo, scoperto nella calotta glaciale della Groenlandia, è stato segnalato da Paul Mayewski et al . nel 1997 ( Journal of Geophysical Research , 30 novembre 1997)

Il ciclo di 1440 anni porta con sé cambiamenti climatici “drastici e rapidi” (secco in alcune zone, umido in altre) e l’espansione mondiale dei ghiacciai. Il ciclo sembra essere correlato alle oscillazioni interne del sistema oceanico-climatico, dice Mayewski (che io attribuisco al vulcanismo sottomarino, innescato da cambiamenti nell’intensità geomagnetica, innescati dai cambiamenti nel sole).

Qualunque sia la causa, un simile ciclo di 1440 anni è stato trovato nei nuclei delle profondità marine del Nord Atlantico (Bond et al ., Science, 14 novembre 1997). Il nostro clima è precipitato in condizioni gelide circa 4200 anni fa, ha detto Bond. Cali simili si sono verificati circa 2800 anni fa e 1400 anni fa, il che significa – avete indovinato – che è previsto il prossimo battito del ciclo di 1400 anni.

Come se ciò non bastasse, moltiplica il ciclo di 1440 anni per otto e ottiene 11.520, che è sospettosamente vicino al ciclo dell’era glaciale di 11.500 anni.

Quindi eccoci qui. Il prossimo battito del ciclo solare retrogrado di 179 anni è previsto. Il prossimo ritmo del ciclo di 360 anni della Piccola era glaciale è dovuto. Il prossimo ritmo del ciclo dell’era glaciale di 1440 anni è previsto. Il prossimo ritmo del ciclo dell’era glaciale di 11.500 anni è previsto. Il prossimo ritmo del ciclo dell’era glaciale di 100.000 anni è previsto. . . e siamo preoccupati per il riscaldamento globale?

È ridicolo essere preoccupati per il riscaldamento globale.

Noi dobbiamo preparare un’era glaciale. Come hanno presentato Fairbridge e Sanders, “i dadi della natura sono davvero un po ‘carichi”. Se riusciamo a dare ascolto alle lezioni della storia scritte così chiaramente nella documentazione geologica, forse possiamo ricaricare quei dadi a nostro favore.

Fonte Web: https://www.iceagenow.info/jupiter-and-saturn-about-to-do-something-not-seen-since-the-year-1226/

Pubblicità