image_pdfimage_print

Potenti getti di lava sono stati osservati nel sito dell’eruzione di Fagradalsfjall sulla penisola islandese di Reykjanes, con alcuni che hanno raggiunto altezze insolite oltre i 460 m (1.500 piedi) alle 05:40 UTC mercoledì 5 maggio 2021, l’Islandic Met Office (IMO) segnalato.

Mercoledì, l’IMO ha notato un leggero cambiamento nelle misurazioni del tremore sismico a Fagradalsfjall poco prima delle 04:30 UTC.

Pubblicità

Fino ad allora, il ritmo era stato lo stesso, circa 10 minuti tra i getti di magma. Tuttavia, al mattino, è passata circa mezz’ora tra potenti eruzioni a getto di magma. 

Alle 05:40 UTC, l’IMO ha segnalato un “getto di magma insolitamente alto” che è andato oltre la prospettiva della webcam RUV e “sembra essere salito sopra i 460 m (1 500 piedi)”.

A causa delle potenti fontane di lava e dei materiali espulsi da una grande distanza, le autorità hanno definito nuove zone di pericolo. Materiali incandescenti sono stati vomitati a sud-ovest del cratere, innescando un incendio ed emettendo fumo. 

L’attività sul vulcano è caratterizzata da episodi intermittenti di fontane di lava pulsanti dalla bocca centrale, a seguito di periodi di calma effusione di lava.

Riepilogo geologico

Il sistema vulcanico Krýsuvík-Trölladyngja è descritto dal Catalogo dei vulcani islandesi come uno sciame di fessure composito lungo circa 50 km (31 miglia) che tende a circa N38 ° E, compreso uno sciame di fessure lungo 30 km (18 miglia), senza vulcano centrale .

È uno dei sistemi vulcanici disposti a scaglione lungo la penisola di Reykjanes a ovest del lago Kleifarvatn.

Gli sciami di fessure di Fagradalsfjall e Krýsuvík sono considerati spaccature o sciami secondari del sistema vulcanico Krýsuvík – Trölladyngja. 

Piccoli vulcani a scudo hanno prodotto una grande porzione del volume eruttato all’interno del sistema.

Dall’insediamento dell’Islanda si sono verificate diverse eruzioni, inclusa l’eruzione di un grande flusso di lava basaltica dalla fila del cratere di Ogmundargigar intorno al 12 ° secolo.

L’ultima eruzione, individuata attraverso la tefrocronologia, è avvenuta nel XIV secolo.

Credito immagine in primo piano: RUV

Fonte Web: Unusually high lava fountains beyond 460 m (1 500 feet) at Fagradalsfjall, Iceland

Pubblicità