image_pdfimage_print

Di Teo Blašković – 19 Aprile 2020

L’ampiezza del tremore vulcanico sul vulcano Etna, in Italia, ha mostrato un rapido aumento degli alti valori domenica mattina, 19 aprile 2020. Questa attività è stata seguita da fontane di lava e forti emissioni di cenere, riferisce INGV Osservatorio Etneo. Il codice colore Aviation è stato portato a rosso alle 07:24 UTC e ridotto ad arancione alle 12:26 UTC.

L’attività sismica, situata nell’area del cratere sud-orientale, è iniziata alle 05:40 UTC e ha raggiunto i livelli più alti alle 07:00 UTC.

Pubblicità
Image credit: INGV-EO
Image credit: INGV-EO

L’attività eruttiva di oggi è iniziata intorno alle 06:30 UTC. Le emissioni di ceneri sono state piuttosto lievi nelle prime fasi, seguite da un graduale aumento di intensità intorno alle 08:46 UTC. Il pennacchio vulcanico ha raggiunto un’altezza di circa 5 km sul livello del mare spostandosi poi verso est. 

La cenere è ricaduta sul lato orientale del vulcano, principalmente nella Valle del Bove, ma nella città di Zafferana sono state segnalate anche ceneri fini.

La fontana di lava si è gradualmente ridotta fino a quando non è cessata intorno alle 09:55 UTC, ha riferito l’osservatorio alle 10:41 UTC.

Etna on April 19, 2020. Credit: Boris Behncke
Etna on April 19, 2020. Credit: Boris Behncke
Etna on April 19, 2020. Credit: Boris Behncke
Etna on April 19, 2020. Credit: Boris Behncke

Fonte: The Watchers

Pubblicità