20 luglio 2017 - 7:00 am Pubblicato da

Questa è la condizione dell’Atlantico, oggi, presentata dai modelli. La realtà non sarà troppo diversa da quanto mostrato in questa immagine. E questo vuol dire solo una cosa:

Da noi fa caldo… un caldo, forse, al quale non siamo abituati. Più dal punto di vista psicologico che fisico. Sono anni che ci ripetono che fa sempre più caldo, che ogni anni è sempre più caldo del precedente, e anche se negli anni scorsi le temperature salivano di più di alcuni gradi, quest’anno lo percepiamo sicuramente come il più caldo. Anche se non è vero!

Dicono che in tutta Italia non piove mai… ma stranamente i miei contatti che vivono nel nord, ai piedi delle Alpi, ne hanno le scatole piene delle continue piogge.
Dicono che non c’è un solo punto sul pianeta dove faccia freddo. Ma questo è palesemente falso… prima di tutto perché è estate solo nell’emisfero boreale, mentre in quello australe non solo è inverno, ma ci sono ondate di freddo anomalo che stanno arrivando anche a ridosso delll’Amazzonia brasiliana.

Ma non è tanto questo… E’ che fa freddo anche in Nord Europa, nord America e Siberia. Ma, ovviamente, queste sono cose che in TV non si possono dire!

 

Ebbene… mentre aspettate pazientemente che mi venga ancora voglia di scrivere senza mandare a quel paese i soliti sapientoni che pretendono di avere ragione, vi ricordo che la temperatura dell’aria viene influenzata, oltre che direttamente dall’Energia Solare, anche dal calore emesso dagli Oceani.
E gli oceani, come vedete dall’immagine sopra, hanno anomalie negative (blu) molto estese!

 

Questa è, invece, la situazione dell’Oceano Pacifico…
Mentre per mesi e mesi ci hanno tartassato i cioccolatini su un El Niño Extra-Super-Mega-Strong, del fatto che ci sia una Niña moderata, anche quando avevano previsto (e dato per scontato) che ci sarebbe stato un nuovo El Niño, nessuno ne parla.

Abbiamo visto varie volte che questi fenomeni sono dovuti al trasporto di calore tra la fascia equatoriale e quella sub-polare. Ovvero se c’è tale trasporto si ha un raffreddamento della fascia equatoriale (com’è ora), altrimenti il calore vi ristagna e si ha un El Niño.

Ma un mancato riscaldamento dell’oceano nella fascia equatoriale, proprio ora che è Luglio, non è una bella cosa. Il processo impiega settimane per completarsi. Questo significa che molta umidità verrà trasportata alle alte latitudini e sarà pronta per trasformarsi in neve, appena le condizioni lo permetteranno.

E testimonianze dirette, ci fanno sapere che in alcune zone della Norvegia, del Canada e della Russia, ha ripreso a nevicare come fosse autunno. Nevicate sporadiche, per ora, ma sono un chiaro segnale di un raffreddamento in corso. Quel raffreddamento che chi si ostina a guardare solo il proprio orticello, non riesce a percepire!

 

Ora vi invito a guardare questa sequenza:

 

 

Sono sicuro che noterete le differenze…. che nessuno vi ha detto!

Aspetto i vostri commenti in proposito.

E ricordatevi…

per molti, non è importante cosa dicono i dati, perché fa sempre più caldo!

 

Buona giornata
Bernardo Mattiucci
Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(22 voti, media: 4,64 su 5)
Loading...
  • Tempesta Nikolas

    Ciao attività solare! Seguo da un biennio i vostri articoli e le annesse ricerche. Io sono Nikolas….un giovane di quasi 19 anni che è “si è appena catapultato” nel mondo caotico del clima e che sta cercando di venire a capo su alcune questioni(ho alcune semplici domande e scusate l’eventuale lunghezza del commento). Allora,siamo tutti d’accordo,e non fate quella faccia =),che i gas serra di fatto hanno il potere di riscaldare l’ambiente circostante altrimenti saremmo sottozero con il culo per terra.
    Tuttavia,mi appoggerete quando dico che la CO2 è un gas serra secondario(molto debole rispetto ad esempio al metano) e che suddetto effetto serra venga fatto risalire alla stessa solo perché nella nostra atmosfera è il gas serra più presente di altri…..come si sa ci sono molte cose che la riducono(piante,oceani,ecc.).
    Nonostante le normali fluttuazioni del clima si sa che le acque del nord atlantico(da dove vengo io) si stanno raffreddando e non capisco perché nessuno ne parli o ne parli poco spesso poiché questo causa a sua volta un effetto a catena sulla circolazione atmosferica e acque più fredde a sud della Groenlandia…..si lo sono,sono un buon segnale per un raffreddamento a cui si aggiunge il raggiungimento dell’attività minima della nostra stella e visto che da questo punto di vista sono poco informato dopo che arriverà il nuovo ciclo l’attività del sole si riprenderà? Ne conseguirà un altro brevissimo periodo di riscaldamento? Grazie.
    O meglio,quando a breve il sole avrà toccato il suo picco minimo(cosa molto credibile data la formazione dell’ultima macchia in prossimità del suo equatore) come si susseguiranno gli altri cicli? Saranno di quanto più in declino rispetto agli altri di anni passati?

    • Ciao Nikolas,
      rispondo volentieri…

      prima però facciamo una precisazione.
      La CO2 è uno dei gase serra MENO presenti in atmosfera. Abbiamo pubblicato vari articoli nei quali spieghiamo qual’è la percentuale reale di tale gas. Non solo è uno dei meno presenti, ma è anche uno dei meno “performanti”. Il metano è già molto più forte della CO2.

      Seconda precisazione… Le piante NON RIDUCONO la CO2…. Di giorno l’assorbono durante la Fotosintesi clorofilliana, di notte la riemettono, pari pari, tramite la “respirazione”. L’equilibrio varia comunque in base alla temperatura dell’ambiente e ad altri fattori.

      Detto questo…
      Il minimo solare verrà raggiunto nel 2020 circa. Seguiranno circa 3 anni di minimo… poi ripartirà il ciclo 25 che durerà altri 12 anni circa. Considera che la “forza” del ciclo 25 sarà solo del 50% circa rispetto a quella del ciclo 24… che a sua volta è stata del 60% circa rispetto al ciclo 23…

      Il ciclo 26 sarà simile al 25… o al massimo poco più forte. Poi si avranno altri 2 ciclo (27 e 28) pco più forti (comunque simili al 24), dopodiché il 29 e il 30 saranno simili al 25 (da previsione).
      A quel punto saremo intorno al 2090… e se tutto sarà andato secondo i programmi, la temperatura massima che verrà raggiunta in italia in piena estate rasenterà i 20°C.

      L’attività solare segue un ciclo che è il risultato della sovrapposizione di diversi cicli multi-secolari.
      E’ difficile quindi riuscire a ricostruirne bene l’andamento.

      Tutto, comunque, è dominato dai pianeti del sistema solare, nello specifico i giganti gassosi. E tra questi…. Giove… che quando si trova al suo PERIELIO, in coincidenza con un MASSIMO SOLARE, il ciclo successivo sarà debole. E sarà tanto più debole, quanto più “vicini” temporalmente saranno il Perielio di Giove con il Massimo solare!

      Buonanotte
      Bernardo

      • Tempesta Nikolas

        Wow…..siete molto informati e le vostre tesi risultano dannatamente efficaci.
        Si in effetti quella delle piante è una cavolata adesso che ci penso comunque la nostra atmosfera si compone del 78% di azoto e del 21% di ossigeno quindi mi sembra un pó assurdo che la CO2 possa influenzare di anno in anno la temperatura globale voglio dire……non siamo mica su Venere,la sì che il biossido di carbonio è molto pericoloso.
        Intanto grazie della risposta e io(che abito al nord Italia) posso dire che le piogge mancano un pó ma non così eccessivamente visto che abbiamo la fortuna di essere lambiti da code di fronti atlantici rispetto ad altre zone d’Italia. Il deficit pluviometrico a mio parere non è poi così allarmente come si sente dai media.
        Intanto spero in un inverno nevoso io ho la fissa per la neve non tanto per il gelo….a me basta anche una massima di -1°/0° con neve in pianura. La QBO è tornata tutta negativa,il sole ci aiuta ovviamente,e l’ENSO appare neutro. Mi è dispiaciuto l’anno scorso quando l’Italia è stata interessata da correnti molto fredde che avevano formato un buon cuscino freddo(gennaio) e se al posto dell’alta pressione fosse arrivata una depressione atlantica avrei visto una delle nevicate più belle di sempre.
        Comunque secondo me l’inverno scorso in Europa(e primavera anche) si sono osservate cose diverse in termini di precipitazioni e di freddo sono sintomo di un buon segnale. Arrivederci intanto=)

  • Axxe73

    Grazie. Ne ho 2 palle di sto caldo….

  • Axxe73

    Chiedo scusa ma le tre immagini mi sembrano abbastanza simili. In cosa consistono le differenze? Grazie

    • Principalmente Nord America (specialmente Canada) e Nord Europa sono più freddi dello scorso anno….

      Poi ci sono anche altri dettagli minori….

      B.

  • andrea gilardetti

    Salve ,sono un vostro assiduo lettore .In questo articolo voglio fare una puntualizzazione per quanto riguarda le piogge.Sono di Piombino, davanti all isola d Elba, qua è due anni che non piove, come nel resto della Maremma fin giù a Roma, un secco così nessuno in zona lo ricorda. Secondo voi questa assenza da cosa è dovuta? Cambierà quest anno? Vi ringrazio per la risposta.

    • E’ strano… perché sia i dati che le testimonianze di persone che abitano in quella zona, dicono tutt’altro. 2 anni che non piove? A me sembra un’emerita stronzata!

      B.

      • andrea gilardetti

        Prima di tutto emerita stronzata la dica a un altro, seconda cosa io se fossi in lei mi informerei prima di sparare idiozie. Comunque non mi ha risposto.I dati? Quali, quelli del lamma, ma via giù’…..Testimonianze di chi? Nomi e cognomi ,please..Comunque la sua risposta è stata proprio da cialtrone. Si faccia un giretto in Toscana poi ne riparliamo.

        • Guarda che i dati li ho visti, ho chiesto anche a chi ci vive (in ambito agricolo).
          I link che hai messo non hanno alcun valore. Anche qui da me, in Ciociaria, c’è carenza di acqua, ha piovuto 3-4 volte negli ultimi mesi, ma non mi sognerei mai di dire “non piove da 2 anni”, perché non è affatto vero. Ne per la MIA zona, che per la SUA zona.
          2 anni di assenza di pioggia avrebbe provocato il disseccamento di gran parte degli alberi che avete in zona. Se questo non è avvenuto significa che un minimo di precipitazioni ci sono state.

          Evidentemente, però, a lei, come a vari altri personaggi, piace enfatizzare le cose e piace dimenticare il passato. La storia ci insegna che anni fa ci sono stati periodi anche più siccitosi.

          Quindi resto dell’idea che sia una stronzata!

          B.

          • andrea gilardetti

            Tutto regolare……

      • andrea gilardetti
      • andrea gilardetti