20 luglio 2017 - 7:00 am Pubblicato da

Questa è la condizione dell’Atlantico, oggi, presentata dai modelli. La realtà non sarà troppo diversa da quanto mostrato in questa immagine. E questo vuol dire solo una cosa:

Da noi fa caldo… un caldo, forse, al quale non siamo abituati. Più dal punto di vista psicologico che fisico. Sono anni che ci ripetono che fa sempre più caldo, che ogni anni è sempre più caldo del precedente, e anche se negli anni scorsi le temperature salivano di più di alcuni gradi, quest’anno lo percepiamo sicuramente come il più caldo. Anche se non è vero!

Dicono che in tutta Italia non piove mai… ma stranamente i miei contatti che vivono nel nord, ai piedi delle Alpi, ne hanno le scatole piene delle continue piogge.
Dicono che non c’è un solo punto sul pianeta dove faccia freddo. Ma questo è palesemente falso… prima di tutto perché è estate solo nell’emisfero boreale, mentre in quello australe non solo è inverno, ma ci sono ondate di freddo anomalo che stanno arrivando anche a ridosso delll’Amazzonia brasiliana.

Ma non è tanto questo… E’ che fa freddo anche in Nord Europa, nord America e Siberia. Ma, ovviamente, queste sono cose che in TV non si possono dire!

 

Ebbene… mentre aspettate pazientemente che mi venga ancora voglia di scrivere senza mandare a quel paese i soliti sapientoni che pretendono di avere ragione, vi ricordo che la temperatura dell’aria viene influenzata, oltre che direttamente dall’Energia Solare, anche dal calore emesso dagli Oceani.
E gli oceani, come vedete dall’immagine sopra, hanno anomalie negative (blu) molto estese!

 

Questa è, invece, la situazione dell’Oceano Pacifico…
Mentre per mesi e mesi ci hanno tartassato i cioccolatini su un El Niño Extra-Super-Mega-Strong, del fatto che ci sia una Niña moderata, anche quando avevano previsto (e dato per scontato) che ci sarebbe stato un nuovo El Niño, nessuno ne parla.

Abbiamo visto varie volte che questi fenomeni sono dovuti al trasporto di calore tra la fascia equatoriale e quella sub-polare. Ovvero se c’è tale trasporto si ha un raffreddamento della fascia equatoriale (com’è ora), altrimenti il calore vi ristagna e si ha un El Niño.

Ma un mancato riscaldamento dell’oceano nella fascia equatoriale, proprio ora che è Luglio, non è una bella cosa. Il processo impiega settimane per completarsi. Questo significa che molta umidità verrà trasportata alle alte latitudini e sarà pronta per trasformarsi in neve, appena le condizioni lo permetteranno.

E testimonianze dirette, ci fanno sapere che in alcune zone della Norvegia, del Canada e della Russia, ha ripreso a nevicare come fosse autunno. Nevicate sporadiche, per ora, ma sono un chiaro segnale di un raffreddamento in corso. Quel raffreddamento che chi si ostina a guardare solo il proprio orticello, non riesce a percepire!

 

Ora vi invito a guardare questa sequenza:

 

 

Sono sicuro che noterete le differenze…. che nessuno vi ha detto!

Aspetto i vostri commenti in proposito.

E ricordatevi…

per molti, non è importante cosa dicono i dati, perché fa sempre più caldo!

 

Buona giornata
Bernardo Mattiucci
Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(22 voti, media: 4,64 su 5)
Loading...