image_pdfimage_print

Di JAMES DELINGPOLE – 4 Agosto 2019

La Groenlandia ha appena perso 11 miliardi di tonnellate di ghiaccio sciolto in un giorno a causa di questo scioccante evento meteorologico noto come “estate”.

L’esperto di clima della CBS News Ted Scambos [amando la poesia di quella prima sillaba nel suo cognome!] Pensa che sia preoccupante e insolito; così recita il Washington Post, che lo dichiara “uno dei suoi più grandi eventi di fusione mai registrati”; anche il famoso allarmista canadese Bill McKibben.

Anche il candidato alla presidenza Amy Klobuchar, senatore del Minnesota:

Pubblicità

Se non sei ancora spaventato a morte, dovresti davvero esserlo.

Non ti rendi conto che se la calotta glaciale della Groenlandia continua a sciogliersi a questo ritmo straordinario, entro 12.500 anni ne sarà rimasta la metà?

Sì, avete letto bene. Tra 12.500 anni – la calotta glaciale della Groenlandia potrebbe essere scomparsa per metà del suo totale, con conseguenze quasi incalcolabili per quelli che vivono oggi e che rimarranno ancora vivi.

Dobbiamo ringraziare Willis Eschenbach per questo tempestivo avvertimento. Infatti si è prodigato per fare i conti per Watts Up With That? e questa è la sua scoperta:

Ecco un modo per saperlo. Possiamo chiedere, se la Groenlandia dovesse continuare a perdere massa di ghiaccio ad un tasso di 103 miliardi di tonnellate all’anno, quanto tempo ci vorrebbe per sciogliere la metà della calotta glaciale? Non tutto, intendiamoci, ma metà. (Si noti che NON sto dicendo che l’estensione di una tendenza attuale è un modo per stimare l’evoluzione futura della calotta glaciale: sto semplicemente usando questo come un modo per confrontare grandi numeri.)

Per rispondere alla nostra domanda se 103 miliardi di tonnellate perse all’anno sono un gran numero, dobbiamo confrontare la perdita annuale di massa di ghiaccio con la quantità di ghiaccio nella calotta glaciale della Groenlandia. La calotta glaciale della Groenlandia contiene circa 2,6E+15 (2.600.000.000.000.000) tonnellate di acqua sotto forma di neve e ghiaccio.

Quindi, se la calotta glaciale della Groenlandia dovesse perdere 103 miliardi di tonnellate all’anno nel futuro indefinito, occorrerebbero circa dodicimilacinquecento anni per perderne metà …

E anche se la perdita salisse a dieci volte la media a lungo termine, ci vorrebbero comunque milleduecento anni per sciogliere metà del ghiaccio sulla calotta glaciale della Groenlandia. Persino i miei pronipoti nonni vivranno abbastanza a lungo per vederlo.

Anche Paul Homewood non è molto colpito dal panico.

Il bilancio di massa superficiale della calotta glaciale groenlandese risulta ben al di sopra di quello del 2012:

http://polarportal.dk/en/greenland/surface-conditions/

E non si fa menzione del fatto che la calotta glaciale è cresciuta sostanzialmente lo scorso anno, e anche l’anno precedente:

Il semplice fatto è che la calotta glaciale della Groenlandia si scioglie ogni estate, in particolare quando splende il sole. Questo è quello che fa. E cresce di nuovo in inverno quando la neve cade. In effetti, se non si sciogliesse, continuerebbe a crescere anno dopo anno.

Fonte: Breitbart

 

 

Pubblicità