image_pdfimage_print

Di CAPP ALLON – 19 Luglio 2020

Guardando il modello GFS, praticamente TUTTA l’Africa è diventata di colore “blu” e “viola” la scorsa settimana mentre la colonnina di mercurio in una vasta zona del continente che prende ben 30,37 milioni di km² è scesa al di sotto della media stagionale di oltre 12 ° C in alcune zone:

Nord Africa, 16 luglio
Sud Africa, 16 luglio
Nord Africa, 17 luglio
Sud Africa, 17 luglio

In Sudafrica , un “quasi sorprendente” -3.3 ° C (26 ° F.) è stato registrato nei campi di canna da zucchero di Hillcrest, Durban venerdì mattina, ha pubblicato l’agricoltore locale Jonathan Wells su Facebook.

Pubblicità

“Sicuramente la temperatura più fredda che abbia mai sperimentato qui”, ha scritto Wells nella didascalia che ha accompagnato l’immagine.

“Un’altra settimana intensamente fredda in Sud Africa.”
Il gelo distruttivo che ha colpito le piantagioni di canna da zucchero a Hillcrest, Durban.

Albert Van Lingen ha fornito uno schermo di canna da zucchero congelato solido nei campi di Pongola, North Natal, SA :

Lingen ha aggiunto che è stata la prima volta che è successo in questa zona tropicale.

Corné Shemuel Martin ha riportato un brivido alla temperatura registrata di -6 °C (21.2 ° F.) a Hartbeespoort venerdì mattina e ha pubblicato prove fotografiche sui social media:

-6 ° C (21.2 ° F.) riportato in Hartbeespoort.

Mentre Jennifer Berkemeyer, situato nel distretto di Betlemme, nello Stato libero orientale, ha scritto a metà settimana che questa “è stata la prima volta in assoluto che abbiamo trovato il gelo all’interno delle finestre”.

Una sconcertante -11 ° C (12,2 ° F.) è stata registrata sul gradino anteriore di Berkemeyer alle 06:45.

Gelo all’interno delle finestre nel distretto di Betlemme.

Tutto questo freddo anomalo ha consegnato neve eccezionale alle montagne del Sud Africa.

Secondo Snow Report SA, il disboscamento del sentiero Matroosberg si sta rivelando molto impegnativo dopo che negli ultimi 7 giorni si è visto “una delle migliori nevicate degli ultimi anni”.

“Questa è stata un’altra settimana intensamente fredda in Sudafrica”, ha concluso Lingen.

Registrati record di freddo, la migliore nevicata da anni e un continente africano completamente “blu” – tutto in un mondo apparentemente catastroficamente molto caldo?

La teoria dell’AGW non va bene.

E non potrà mai andare bene.

La teoria è ormai sulle gambe.

La scienza reale e le osservazioni reali del pianeta suggeriscono che i TEMPI FREDDI stanno effettivamente tornando, in linea con l’attività solare storicamente bassa, i raggi cosmici che nuclizzano le nuvole e un flusso di corrente a getto meridionale.

Perfino la NASA sembra concordare,  se leggi tra le righe, con le loro previsioni per questo prossimo ciclo solare (25) vedendolo come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in relazione i precedenti arresti solari con periodi prolungati di raffreddamento globale qui.

Fonte: ELECTROVERSE

Pubblicità