image_pdfimage_print

Di Fiorentino Marco Lubelli – 24 Giugno 2019

Siamo alla vigilia di una delle più forti onde calde che il Mediterraneo ha potuto registrare nel corso del nuovo secolo. Un vero e proprio pennacchio di aria calda e molto secca si eleverà dall’Algeria verso Spagna e Francia a causa dell’azione di un cutoff sulle Canarie.

La carta che presentiamo è riferita all’ultima emissione di GFS dove è evidente l’apice dell’onda calda in arrivo, previsto per giovedì alle ore 12,00. L’isoterma di 25°C a 850 hPa arriva a lambire Parigi e sfonda sul nord-ovest italiano dove porterà un pomeriggio torrido con temperature superiori ai 36°C come vedremo nella prossima mappa riferita al LAMMA-TOSCANA.

Pubblicità

Possibili addirittura temperature vicine ai 40° sulla Lombardia, secondo il LAMMA ARW, aria secchissima con umidità inferiore al 40% quindi decisamente più sopportabile, come vedremo nella mappa seguente.

Possibili effetti adiabatici locali potrebbero determinare il crollo di alcuni record storici per giugno, perfino i record assoluti raggiunti solo due anni fa. Vedremo nei prossimi giorni come si evolverà la situazione di questa seconda onda calda della stagione.

Fonte: Progetto Scienze

Pubblicità