image_pdfimage_print

23.12.2018

Sono al momento 20 le persone che sono rimaste uccise dopo che uno tsunami ha colpito la costa attorno allo Stretto di Sunda in Indonesia, dicono i funzionari del governo.

L’agenzia per la gestione delle calamità del paese afferma che 165 persone sono rimaste ferite e che decine di edifici sono stati danneggiati.

Pubblicità

l’agenzia riferisce che la possibile causa dello tsunami sono state le frane sottomarine che si sono sviluppate dopo l’eruzione del vulcano Krakatoa.

Lo stretto della Sunda tra le isole di Giava e Sumatra collega il Mar di Giamaica all’Oceano Indiano.

I filmati pubblicati dal capo dell’agenzia di gestione delle catastrofi hanno mostrato le conseguenze dello tsunami, con strade allagate e un’auto rovesciata.

In precedenza avevano pubblicato filmati di acqua che scorreva lungo le strade e residenti locali che cercavano di fuggire in preda al panico.

Fonte: BBC News

Pubblicità