Di Fiorentino Marco Lubelli – 6 Novembre 2021

Quest’anno utilizzeremo un nuovo parametro previsionale per cercare di districare i nodi previsionali relativi alle ondate di freddo sulla nostra penisola, come spiegato nell’articolo comparso qualche giorno fa utilizzeremo il parametro NAO-BLOCKING per analizzare le possibilità di una ondata di freddo sul nostro Paese. Presenteremo qui di seguito l’analisi riferita al periodo 14-21, quello che nelle emissioni dei modelli matematici delle ultime ore appare il più “papabile” per la prima ondata di freddo della stagione invernale 2021.

Come si può evincere dalla mappa esistono due tendenze probabilistiche opposte: una verso una situazione di BL- assenza di blocking atlantico, e l’altra di BL+ con blocking atlantico, capace di determinare le condizioni per una prima irruzione fredda sui nostri quadranti. Le due possibili opzioni determinano una importante incertezza previsionale, che si ripercuote sui modelli matematici che anche oggi “brancolano” nel buio su questo punto. Va detto che la probabilità di un blocking atlantico appare maggiore rispetto alla seconda ipotesi con picchi di verifica di 0,16 (dove 1 è la certezza della verifica della previsione). Insomma sembra che al momento le probabilità per una prima ondata di freddo sui nostri quadranti sia la più suffragata seppur ancora non del tutto certa.

Fonte: Progetto Scienze

Pubblicità