image_pdfimage_print

17 gennaio 2019, 11:08

La scorsa settimana vi avevamo mostrato alcune sensazionali immagini delle forti nevicate che hanno interessato l’arco alpino, solo sul versante austriaco e non su quello italiano, a causa del cosiddetto effetto stau.

Il servizio meteorologico austriaco ZAMG ha dichiarato ufficialmente che alcuni valori nevosi registrati negli ultimi giorni rappresentano i più alti raggiunti nel corso dell’ultimo secolo.

Pubblicità

Gli accumuli più significativi, pari a 451 cm, sono stati registrati nella cittadina tirolese di Hochfilzen, non lontana dalla più famosa Kitzbuhel, a soli 959 metri di quota, che più volte  ha ospitato i Campionati Mondiali di Biathlon. Il valore registrato non trova paragoni nella serie storica delle rilevazioni iniziate nel 1971.

A seguire troviamo Seefeld dove sono caduti 283 cm di neve in 15 giorni, Lofer con 263 cm, Abtenau con 240 cm di neve e Kufstein con 168 cm.

In tutte le località citate, le serie storiche iniziano tra la fine del 1800 e gli anni ’60 del 1900. Mai erano stati registrati a partire dalla data di avvio del monitoraggio valori come quelli di quest’anno.

Anche se mancano dunque dati certi sulle nevicate dal 1800 a ritroso, ciò che i meteorologi hanno concluso è che accumuli così significativi si verificano almeno ogni 100 anni.

Fonte Web http://www.montagna.tv/cms/135427/austria-sommersa-dalla-neve-e-record-del-secolo/

Roberto

Attività Solare

Pubblicità