image_pdfimage_print

19-02-2017 – Salve a tutti, breve aggiornamento serale, per evidenziare l’evoluzione odierna prevista dai modelli.

Bel tempo  affermazione nelle regioni italiane, con la classica eccezione delle nebbie in pianura Padana; dopo il rapido peggioramento della giornata di ieri, sabato, una vasta area altopressoria si va infatti affermando nel Mediterraneo, complice un rafforzamento del vortice polare dal lato euroasiatico e conseguentemente  della corrente a getto in Atlantico.

fig.1

Pubblicità

Il bel tempo associato all’alta pressione dovrebbe dominare la scena nelle nostre regioni fino alla giornata di venerdì, con aumento generalizzato delle temperature nel territorio italiano; in particolare al sud, i valori potrebbero salire parecchi gradi sopramedia tra giovedì e venerdì, prima dell’arrivo di un nuovo peggioramento di stampo nordatlantico, con un impulso perturbato in discesa lungo l’Adriatico.

fig.2

A causa della persistente compattezza del Vortice Polare, l’ondulazione correlata al peggioramento non sarà molto marcata e il tempo tenderà a migliorare rapidamente. Tuttavia, lo scarto termico con i giorni precedenti si farà sentire e farà piuttosto freddo in Adriatico, con possibili nevicate in Appennino centrale al di sopra dei 700-900 m.

fig.3

Analogamente, una veloce passata temporalesca dovrebbe interessare il sud, in particolare il settore tra Calabria e Puglia tra venerdì e sabato, in virtù degli accesi contrasti termici presenti.

A seguire, non molto è previsto dai modelli per il territorio italiano; come è stato già sottolineato nel precedente editoriale, gli assetti generali del Vortice Polare continuano a evidenziare una tendenza alla genesi di affondi perturbati in pieno Atlantico e a risalite altopressorie nel continente europeo in questa stagione.

Una possibile inversione di tendenza viene inquadrata dal modello americano e inizio Marzo. In accordo con quanto previsto in stratosfera, dove il vortice polare è costantemente sotto attacco da parte di warming in partenza dal comparto siberiano, sembra possibile una rinnovata spinta delle waves troposferiche e una nuova suddivisione della struttura del VP, con possibili afflussi freddi in partenza dal nord Europa o dalla Russia

fig.4

Aggiorneremo i merito nei prossimi giorni, nel frattempo, ci attendono giornate calde e soleggiate per il periodo nelle regioni italiane.

Fonte Web: ALTA PRESSIONE NEL MEDITERRANEO, POI NUOVO BREVE PEGGIORAMENTO NEL WEEK-END. POSSIBILI SORPRESE IN MARZO, IL VORTICE POLARE SI ANIMA

Roberto
Attività Solare

Pubblicità