17 luglio 2014 - 8:10 am Pubblicato da

Una gigantesca e misteriosa voragine si è aperta nella penisola dello Yamal, in Siberia, nella Russia settentrionale. Un luogo che gli abitanti chiamano la ‘fine del mondo’. In origine era stato pensato ad una notizia falsa, ma la grande voragine è stato stabilito un fenomeno reale e si pensa si sia formata circa due anni fa.

La voragine sembrava nelle vicinanze di un bosco a circa 30 chilometri dal più grande giacimento di gas dello Yamal Bovanenkovo​​. E’ larga circa 80 metri, ed è probabilmente la più grande voragine che sia mai stata avvistata nel paese. Potrebbe anche essere una delle più profonde mai registrata al mondo.

Una spedizione scientifica organizzata dalle autorità dello Yamal è giunta oggi sul luogo. Esso comprende due esperti del Centro per lo Studio della regione artica, uno proveniente dall’Istituto Criosfera, dell’Accademia Russa delle Scienze, e uno specialista del ministero delle Emergenze. Hanno in programma di raccogliere campioni di suolo, aria e acqua.

Queste tutte le informazioni che abbiamo in questo momento. Speculazioni su cosa ha causato il fenomeno hanno già iniziato a circolare. Tra le tante; un meteorite che ha colpito la terra, la roccia che è collassata, il riscaldamento globale e un UFO precipitato.

Un portavoce del ministero dello Yamal ha escluso un meteorite, ma ha riferito che è troppo presto per formulare qualsiasi ipotesi.

La penisola dello Yamal nella Autonomous Okrug Yamalo-Nenets è una regione strategica della Russia che estrae olio e gas. E’ la principale zona di produzione della Russia per il gas ed il Bovanenkovo ed ​è di importanza fondamentale per le forniture di gas che dalla Siberia arrivano in tutto il mondo.

2014-07-17_002946

http://siberiantimes.com/other/others/features/large-crater-appears-at-the-end-of-the-world/

ENZO
ATTIVITA’ SOLARE

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...