image_pdfimage_print

Di P. Gosselin – 23 Maggio 2020

Il presidente del Committee For A Constructive Tomorrow (CFACT) Craig Rucker ha twittato i risultati del più recente sondaggio Gallup, riscontrando come negli americani non ci sia preoccupazione o quasi nei cambiamenti climatici.

“Soltanto un misero 2% degli americani ritiene che il “cambiamento climatico” sia il problema più importante per la nostra nazione”, ha commentato Rucker sui risultati del sondaggio.

Pubblicità

I risultati così bassi mostrano che il cambiamento climatico è un problema di cui le persone si preoccupano solo quando non c’è nient’altro di cui preoccuparsi. Il cambiamento climatico è più solo un’ossessione irrazionale da parte di socialites e elitists nevrotici.

Nonostante i decenni di sbarramento mediatico di scenari climatici del giorno del giudizio, gli americani non sono stati condizionati.

Inoltre, i risultati dell’indagine rivelano la forte soddisfazione degli americani per l’economia degli Stati Uniti e le prospettive di lavoro prima che Corona salisse ai titoli. Solo il 4% e l’1% erano preoccupati rispettivamente per l’economia in generale e per l’occupazione.

Ciò che sorprende è che questa cifra è aumentata a malapena 2 mesi dopo, indicando una forte fiducia nella capacità del presidente Trump di riportare il paese alla prosperità economica e alla creazione di posti di lavoro. Anche la fiducia nel sistema sanitario è aumentata, probabilmente per l’effettiva risposta alla crisi Corona.

Oggi gli americani considerano il cambiamento climatico non un grosso problema come altre questioni tradizionalmente di basso livello, come morale, cortesia, classe e media.

Fonte: No Tricks Zone

Pubblicità