2 novembre 2017 - 7:00 am Pubblicato da

Mondo21:22 01.11.2017(aggiornato 17:29 01.11.2017)

“Dopo quasi 10 anni di lavoro, è la prima volta che ho visto un pianeta così insolito”, ha detto uno degli astronomi.

Un pianeta gigante, la cui esistenza era stata precedentemente considerata estremamente improbabile, è stato scoperto dagli astronomi dell’Università di Warwick.

I ricercatori hanno scoperto che il gigante gassoso NGTS-1b si trova ad una distanza di 600 anni luce dalla Terra ed ha dimensioni simili a Giove, tuttavia è decisamente più caldo con una temperatura superficiale che può raggiunge i 530 °C. Un anno (moto di rivoluzione attorno alla sua stella) dura 2 giorni e mezzo e la distanza dalla sua stella è pari al 3% della distanza tra la Terra e il Sole.

Il gigante gassoso ruota intorno ad una piccola stella, cosa che secondo la teoria dell’origine dei pianeti è impossibile.

Secondo i calcoli, un pianeta di dimensioni simili non può formarsi così vicino ad una stella. Vicino alle stelle si possono formare solo pianeti rocciosi, ma per i giganti gassosi, come Giove, è escluso.

“La scoperta di NGTS-1b è stata una sorpresa piena per noi, non pensavamo di trovare un pianeta così grande vicino ad una piccola stella. Questo mette in discussione ciò che sappiamo sulla formazione dei pianeti.”

Gli astronomi hanno scoperto che la stella NGTS-1, accanto al “pianeta-mostro”, è una nana rossa ordinaria, una delle stelle più comuni nell’universo.

Fonte Web: “Un pianeta-mostro” può stravolgere la teoria sulla formazione dei pianeti

Roberto

Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(10 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...