image_pdfimage_print

Di Teo Blašković – 19 Ottobre 2020

Una forte scossa di terremoto registrata dall’USGS di Magnitudo 7.5 ha colpito il sud dell’Alaska alle 20:54 UTC (12:54 LT) del 19 ottobre 2020. L’agenzia riporta a una profondità di 40 km (25 miglia).

L’epicentro è stato rilevato a 91,7 km (56,9 miglia) a SE di Sand Point (popolazione 1.064) e 929,9 km (576,5 miglia) a SO di Anchorage (popolazione 298.695), in Alaska.

Pubblicità

Ci sono circa 800 persone che vivono in un raggio di 100 km (62 miglia).

È stato dato l’Allarme Tsunami per l’ALASKA SUD E LA PENISOLA DI ALASKA, coste del Pacifico da Kennedy Entrance, Alaska (65 km a sud-ovest di Omero) a Unimak Pass, Alaska (129 km 80 miglia a nord-est di Unalaska).

Sulla base dei parametri preliminari del terremoto, le onde pericolose dello tsunami sono possibili per le coste situate entro 300 km (186 miglia) dall’epicentro del terremoto, secondo NWS PTWC alle 21:04 UTC.

Credit immagine: TW/SAM, Google

L’USGS ha emesso un avviso verde per possibili morti e perdite economiche legate alle scosse. La probabilità di vittime e danni è bassa.

Nel complesso, la popolazione di questa regione risiede in strutture resistenti al terremoto, sebbene esistano strutture vulnerabili. I tipi di edifici vulnerabili predominanti sono la muratura in mattoni non armata e la costruzione in muratura armata.

Si stima che 2.000 persone abbiano sentito forti tremori.

Esposizione stimata della popolazione al terremoto

Città selezionate esposte

Sismicità regionale

Credito immagine in primo piano: TW/SAM, Google

Fonte: The Watchers

Pubblicità