7 agosto 2017 - 21:00 pm Pubblicato da

I dati climatici storici vengono distrutti

Di Joanne Nova

L’Ufficio di Bureau ha un budget di un milione di dollari al giorno, ma sembra che non possa permettersi un extra di memoria supplementare per salvare i dati storici.

Nella metà degli anni 1990 i termometri sono stati sostituiti proprio in Australia – e i nuovi sensori elettronici sono stati installati ormai ovunque. Conosciuti come sensori meteo automatici (AWS) questi sono molto diversi dal vecchio sistema utilizzato “Termometri a liquido”. I termometri elettronici possono rilevare anche brevi picchi di calore, in modo da poter misurare le temperature estreme che i vecchi termometri di mercurio o a liquido non potevano rilevare, a meno che il picco di calore durasse per qualche minuto. Per questo motivo è difficile, se non impossibile, credere che in tutta la serie delle temperature, questi due diversi strumenti si comportino sempre allo stesso modo. Potrebbe facilmente risultare (essere risultato) un trend al riscaldamento non naturale, quindi artificioso generato da questa modifica (vedere la variazione dei gradi nei grafici). L’unico modo per confrontare il vecchio sistema con il nuovo tipo di termometro è quello di eseguire confronti tra loro sul campo e in molte zone. Che è esattamente quello che l’ufficio voleva fare, ma che purtroppo i dati non sono mai stati inseriti in un archivio ma sono stati distrutti. Non è facilmente disponibile (o forse “non lo è affatto”). Lo abbiamo ora per iscritto dopo un’applicazione FOI del dottor Bill Johnston (vedi sotto).

Queste misurazioni degli anni passati non possono mai essere registrate. Un disco rigido esterno da quattro terabyte costa un paio di centinaia di dollari e probabilmente memorizza un intero anno di file di testo. Per solo lo 0,02% del loro budget annuale avrebbero potuto comprarne uno al giorno. Ci chiediamo perché, perché uno scienziato che si occupa e preoccupa del clima non ha voluto salvare queste informazioni?


Il dottor Bill Johnston ha presentato una richiesta al FOI per i dati side-by-side da entrambi i tipi di termometro. Ha chiesto sei mesi di dati dagli aeroporti di Sydney e Canberra e gli è stato risposto che gli sarebbe costato $ 460. Questa è una barriera, e questo era solo per accedere ai dati record di Sydney. Guardate cosa è successo a Canberra – i dati sono ormai andati persi. Nessuno potrà analizzarli, non importa quanto erano disposti a pagare.

Ecco la decisione del FOI relativa ai dati grezzi di Canberra del dicembre 2014.

Il BOM ha dichiarato che “in conformità con le pratiche di gestione dei record”, i libri di campo per il primo anno 2013 dell’aeroporto di Canberra sono stati “smaltiti” dodici mesi dopo che le osservazioni sono state prese. Alla metà del 2014 la situazione era ancora peggiore (se fosse possibile). I più recenti record nell’aeroporto di Canberra non avevano nemmeno i libri da smaltire. Non ci sono risultati documenti da smaltire.

Per quello che vale la tariffa di $ 460 è stata ridotta a $ 230 dopo un lungo appello. La valutazione di quattro pagine è costata al contribuente più della carica di $ 230, ma ha fatto sì che i contribuenti si fermassero ad analizzare i dati.

Era questo il punto? L’ Ufficio di Bureau ha un budget di 365 milioni di dollari l’anno – quanto costa immagazzinare un file di testo?

Johnston ha rifiutato di acquistare i dati di Sydney (è stato confuso da varie modifiche del sito e non è pagato per fare questo tipo di lavoro).

Ha commentato questa settimana sulle scarse prove che erano disponibili e sul potenziale per un effetto di riscaldamento senza documenti:

I confronti tra schermi sono stati effettuati in un sito utilizzando solo PRT (Termometro di Resistenza Platinum) e riportati come “report preliminare”, disponibile; Ma dopo che le stazioni meteorologiche automatiche (AWS) sono diventati strumenti primari, come ho già ripetuto prima, l’Ufficio aveva una politica interna che i dati del termometro a liquido parallelo non fossero dati basati su dati. Inoltre, avevano un’altra politica che i dati cartacei sono stati distrutti dopo 2 anni. Quindi non c’è niente di facile.

L’unico modo per confrontare i dati raccolti con sistema AWS e il termometro a liquido è quello di eliminare i siti in cui vi è sovrapposizione tra due
stazioni; Dove l’AWS è dato da un nuovo numero. Questo è possibile ma il problema è che il cambiamento è sempre confuso o con la modifica in un piccolo schermo.

Quindi, sospettiamo che l’introduzione e la dipendenza da AWS abbia portato a massimi livelli di temperature artificiose (e quindi a registrare temperature) rispetto al passato, ma non si ha modo di conoscere con certezza e quanto.

Come può il CSIRO sperare di produrre modelli di clima affidabili con qualsiasi numero di scienziati del clima quando la BOM non può produrre i dati della temperatura affidabili? Immondizia dentro, immondizia fuori.

 

Queste informazioni e altre stranezze dei record di temperatura australiane sono state discusse nel mio capitolo “Revisioni misteriose della lunga storia dell’Australia” nel nuovo libro “Il cambiamento climatico: i fatti 2017“. I coautori includono Clive James, Matt Ridley, Willie Soon, Roy Spencer e Anthony Watts. Preordinare la copia ora, la prima edizione, pubblicata la scorsa settimana, è andata esaurita.

REFERENCES

[1] Letter from Anthony Rea, Assistant Director Oberving System Strategy, Bureau of Meteorology, 23 December 2014. Reference: 30/5838.

[2] The Bureau of Meteorology Budget was $365.3 million in 2015-16.

Fonte: joannenova

Enzo
Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(10 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...