30 Gennaio 2019 - 20:32 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

Di Fiorentino Marco Lubelli

Tra qualche ora l’ultimo di una serie di impulsi nord-atlantici entrerà sull’Italia determinando l’occasione per nevicate sulla Toscana a quote basse, e sull’Emilia e la Liguria al piano, vediamo le stime previste dai modelli matematici MOLOCH e WRF.

Dall’analisi di entrambi i modelli appaiono favorite da questa nuova perturbazione l’estremo: lembo sud-occidentale della Lombardia, la Liguria orientale e tutta l’Emilia, fatta eccezione in ferrarese e la pianura nord-orientale bolognese. Gli accumuli non dovrebbero superare ovunque i 10 cm tranne l’entroterra della Liguria orientale dove si potrebbero raggiungere anche i 20 cm. Vediamo qui di seguito l’ultima emissione dell’allerta della Protezione Civile dell’Emilia-Romagna.

Allerta gialla da Bologna verso ovest, e su tutte le colline della regione. Dicevamo che con questa perturbazione si chiude la parentesi nord-atlantica, e cambierà nuovamente il pattern atmosferico che riprenderà ad essere più meridiano, con una prima irruzione polare marittima che sprofonderà sulla Spagna generando da venerdì la prima importante sciroccata dell’anno che determinerà dapprima nevicate anche intense sul nord-ovest del paese e dopo pioggia con un generale aumento delle temperature.

Fonte: Progetto Scienze

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(6 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...