3 aprile 2018 - 19:45 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

Scritto da John O’Sullivan – 02.04.2018

Uno degli scienziati climatici più rispettati al mondo, il Dr. Fred Singer, ha pubblicato un articolo in cui riconosce che i migliori scienziati hanno ammesso privatamente che il biossido di carbonio (CO2) agisce come raffreddante dell’atmosfera. Ora alcuni studi stanno diventando pubblici.

Con “Does the Greenhouse Gas CO2 cool the climate?” (2 aprile 2018) il Prof. Singer, Prof. emerito di scienze ambientali all’Università della Virginia ammette: “Molto altro lavoro ci attende!” Mentre sempre più documenti sottoposti a peer review stanno abbandonando la cosiddetta teoria dei gas a effetto serra, 17 nuovi studi sono stati pubblicati negli ultimi mesi. [1]

L’ultima ammissione di Singer, accompagnata dai soliti equivoci, sarà considerata una spinta ai risultati di oltre 1.300 scienziati e ricercatori indipendenti (The Slayers) presso il Principia Scientific International (PSI). Dopo la pubblicazione del loro libro rivoluzionario (2010), gli “Slayers” hanno insistito che prove scientifiche empiriche (non modelli climatici) dimostrano che la CO2 raffredda il clima. Pertanto, il gas traccia atmosferico  (solo lo 0,04% del volume) non può quindi essere accusato di riscaldamento globale o agire come manopola di controllo del clima terrestre.

L’ultima ammissione di Spencer dimostra che c’è uno scisma intellettuale crescente e innegabile tra i maggiori esperti di clima mondiale. Singer rivela che il cambiamento di pensiero è arrivato dopo discussioni private con i più brillanti e migliori, incluso il Prof. William Happer. Happer ha definito la scienza del clima “un culto dagli occhi vitrei“.

La teoria dei gas a effetto serra prevede che la presenza di maggior CO2 nell’aria sarebbe la causa di temperature più elevate “intrappolando” il calore e/o ritardandone il raffreddamento. Persino la NASA aveva acquistato il non-senso scientifico che la CO2 era colpevole e l’atmosfera terrestre agisce come una serra, ma ben confutata in “Slaying the Sky Dragon: la morte della teoria dei gas serra“. Negli otto anni passati dalla pubblicazione, questo importante libro è stato rivendicato dalle prove del mondo reale, quindi qualcosa è chiaramente andato storto con la teoria. Anche ai non scienziati, è chiaro che i livelli sempre crescenti di CO2 in atmosfera non sono al passo con le temperature globali, che sono rimaste ostinatamente piatte per una generazione.

Il professor Singer scrive della “enigmatica inefficacia del biossido di carbonio (GHG) del gas serra (CO2) nel riscaldamento del clima” e illustra il suo punto con il grafico rivelatore [2] di seguito:

 

Il fatto che la scienza del clima di governo abbi intrapreso una strada sbagliata sin dal 1980, Singer osserva:

“Tale è il potere del gruppo – penso che persino gli esperti, con qualche eccezione, trovino l’idea che la CO2 potrebbe raffreddare il clima è difficile da accettare.“

Quella “qualche eccezione” è Principia Scientific International (PSI). Il PSI è stato schietto nel mettere in discussione sia gli allarmisti che i tiepidi a discutere apertamente e pubblicamente la teoria, ma non ci sono stati acquirenti. Nel 2015 gli “Slayers” hanno attirato l’interesse di Singer dopo che lo scienziato del PSI, Joseph E Postma, ha pubblicato “La posizione del Dr. Fred Singer coerente con nessun effetto radiativo dei gas serra“.

Postma, un giovane scienziato spaziale canadese, ha avuto la temerarietà di affermare che Singer si distingue dagli altri tiepidi e che “converge sulla verità” dopo che Singer ha pubblicato un articolo in cui concedeva la sensibilità al clima alla CO2 era “vicino allo zero“. “Al momento Singer ha confessato:

“Devo notare che sono un po ‘fuori passo qui con i miei amici scettici. Pochi di loro sono d’accordo con me sul fatto che la sensibilità del clima (CS) è davvero vicina allo zero. Dovrò pubblicare le analisi per dimostrare il mio punto e cercare di convincerli. Certamente, niente, nessun insieme di fatti, riuscirà mai a convincere i confermati allarmisti del clima. “[3]

Fellow, scienziato del PSI, il Dr. Pierre R Latour ha parlato delle discussioni che ha avuto con Singer, sia di persona che via e-mail. Al momento, Singer ammise che c’erano problemi con il GHE nel valutare la transizione molecolare e il tasso di cadenza. Latour ha scritto:

“Ho incontrato Singer alla sua conferenza dell’Università di Houston, ospitato dal Prof. Larry Bell il 6 febbraio 2012 e i suoi numerosi colloqui all’ultimo Heartland Institute ICCC, Las Vegas, 7-9 luglio 2014 … Singer nota correttamente che ci sono diverse temperature coinvolte; una fonte di confusione che ho scoperto anni fa. La letteratura sulla teoria dell’effetto serra (GHE) è intellettualmente incoerente, un disastro. Ha ragione nel sottolineare che il riscaldamento globale atmosferico è cessato dal 1997 ad oggi, 2014. Il globo si scalda circa la metà del tempo, 4,6 miliardi /2 = 2,3 miliardi di anni. Quindi si raffredda per l’altra metà del tempo.

Singer ora pensa che sia possibile che la CO2 possa essere l’unico “gas a effetto serra” che “produce il raffreddamento climatico quando le sue transizioni molecolari si trovano in una regione di cadenza positiva“.

Il Professor Singer indica nuove e persuasive scoperte scientifiche che ora innescano una rivalutazione del ruolo della CO2 nel clima. Singer ha chiarito ulteriormente:

“Un altro esempio è la temperatura sui poli invernali [Happer – comunicazione privata; Flanner et al. GRL 2018]. Mentre il raffreddamento del clima non è ovvio, neutralizza il riscaldamento [convenzionale] del GH.”

Mentre Singer, Happer et al. giocano a recuperare altrove il realismo climatico ha preso già piede. Persino in Giappone, gli scienziati stanno indicando gli errori fatali nascosti da James Hansen et al. nel fare affidamento su un altro documento del 2018 che mostra come la temperatura del nostro pianeta sia facilmente spiegabile senza fare affidamento su alcun GHE. Recentemente, gli scienziati russi hanno dichiarato che la scienza del “gas a effetto serra” è morta mentre il raffreddamento globale si avvia; mentre un gruppo di scienziati italiani chiede un più ampio e “profondo riesame” della teoria fallimentare.

Maggiori informazioni su www.americanthinker.com

Riferimenti:

[1] Richard, K., “Nuovi documenti scientifici contestano l’effetto serra della CO2 come spiegazione primaria per i cambiamenti climatici” (8 giugno 2017)

[2] JR Christy; “Testimonianza al Congresso degli Stati Uniti”, (2 febbraio 2016)

[3] Cantante F., “The Climate Sensitivity Controversy”, American Thinker, (15 ottobre 2014)

John O’Sullivan è CEO di PRINCIPIA SCIENTIFIC INTERNATIONAL, legalmente registrato nel Regno Unito come società costituita per scopi di beneficenza. Sede: 27 Old Gloucester Street, London WC1N 3AX. Telefono: chiamate dall’interno del Regno Unito: 020 7419 5027. Selezione internazionale: (44) 20 7419 5027.

Fonte: Principia Scientific International

Enzo
Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(18 voti, media: 4,94 su 5)
Loading...