19 agosto 2017 - 16:15 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

Nei giorni scorsi è stato presentato un ulteriore studio scientifico in cui si dimostra che la CO2, derivata dalla combustione dei fossili, non ha alcuna attinenza con l’aumento della temperatura globale. Nello studio inoltre si dice che:

La constatazione è coerente con gli studi precedenti che non hanno trovato alcuna prova per relazionare il tasso di riscaldamento con le emissioni e queste implicano che il bilancio del carbonio dettato dall’IPCC è difettoso, probabilmente a causa dell’attenzione insufficiente all’incertezza, all’eccessiva dipendenza dai flussi netti e all’uso di un ragionamento circolare che assume un ruolo per le emissioni di combustibili fossili nell’aumentato aumento della CO2 atmosferica.

Come sempre continuiamo a monitorare la situazione, sempre più consapevoli che i cambiamenti globali della temperatura avvengono per la maggior parte in modo naturale e “forse” in minima parte a causa dell’uomo.

 

Capacità di risposta della CO2 atmosferica alle emissioni di combustibili fossili: Aggiornamento

Di Jamal Munshi

Sonoma State University

Date Written: July 5, 2017

Abstract

L’IPCC conclude che il bilancio del carbonio e i cambiamenti nella CO2 atmosferica sono guidati dalle emissioni dei combustibili fossili su base annuale. Una implicazione verificabile della validità di questo bilancio del carbonio è che i cambiamenti nella CO2 atmosferica dovrebbero essere correlati con le emissioni dei combustibili fossili in una scala annuale, al netto della tendenza a lungo termine. Viene presentata una prova di questo rapporto con i dati della CO2 provenienti dal sito di Mauna Loa 1958-2016 e i dati della CO2 a partire da 23 stazioni distribuite in tutto il mondo dal 1967-2015. Il test non riesce a dimostrare che i cambiamenti annui dei livelli di CO2 atmosferici possono essere attribuiti alle emissioni annuali. La constatazione è coerente con gli studi precedenti che non hanno trovato alcuna prova per relazionare il tasso di riscaldamento con le emissioni e queste implicano che il bilancio del carbonio dettate dall’IPCC è difettoso, probabilmente a causa dell’attenzione insufficiente all’incertezza, all’eccessiva dipendenza dai flussi netti e all’uso di un ragionamento circolare che assume un ruolo per le emissioni di combustibili fossili nell’aumentato aumento della CO2 atmosferica.

Fonte dello studio: https://papers.ssrn.com/sol3/papers.cfm?abstract_id=2997420

Enzo
Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(8 voti, media: 4,13 su 5)
Loading...