image_pdfimage_print

In tutto il mondo, ogni anno si osservano 80-100 tempeste tropicali distribuite in modo non uniforme negli oceani Indiano, Pacifico e Atlantico. Circa la metà raggiunge la forza degli uragani e una percentuale più piccola, circa 1/4 diventano grandi uragani. Il termine generico ciclone tropicale può essere utilizzato per descrivere tempeste tropicali, uragani e tifoni. Mentre la maggior parte dei cicloni tropicali completa il proprio ciclo di vita senza avere un impatto sulla terra, ce ne sono molti ogni anno che causano danni catastrofici e perdite di vite umane alle nazioni costiere, compresi gli Stati Uniti.

Sebbene questa affermazione si concentri sul bacino dell’Oceano Atlantico, gran parte delle informazioni possono essere applicate agli altri bacini oceanici in senso generale. Presentiamo le informazioni più aggiornate su come si prevede che il cambiamento climatico avrà un impatto sugli uragani in futuro. Esistono due linee di prove complementari utilizzate per diagnosticare gli effetti del cambiamento climatico sugli uragani, tra cui (1) registrazioni storiche dell’attività osservata e (2) modelli computerizzati. Molti scienziati hanno dedicato la loro carriera a migliorare la comprensione degli uragani e hanno pubblicato innumerevoli articoli che aiutano a informare il consenso scientifico: Dal sito web della NOAA GFDL (Link):“In sintesi, è prematuro concludere con grande sicurezza che l’aumento delle concentrazioni di gas serra nell’atmosfera dalle attività umane ha avuto un impatto rilevabile sull’attività degli uragani nel bacino atlantico. Le attività umane potrebbero già aver causato altri cambiamenti nell’attività dei cicloni tropicali che non sono ancora rilevabili a causa della piccola entità di questi cambiamenti rispetto alla variabilità naturale stimata o a causa di limitazioni osservative”.

Indipendentemente dalla capacità scientifica di concludere con sicurezza su ogni impatto del cambiamento climatico sugli uragani, continueranno a verificarsi e devasteranno le regioni costiere in rapida crescita. L’unico modo collaudato e pratico per prevenire la perdita di vite umane e danni alla proprietà è quello di prepararsi a migliorare i regolamenti edilizi e mantenere un elevato livello di vigilanza e resilienza di fronte ai disastri naturali. Ciò include una previsione più accurata dell’intensità e della traccia attraverso previsioni meteorologiche numeriche avanzate o modelli meteorologici.

Pubblicità

Si noti che la mancanza di prove NON significa assenza di prove. Significa che attualmente abbiamo una conoscenza incompleta o metodi e/o osservazioni inadeguati. Possiamo ancora avere una fiducia medio-alta in un risultato atteso basato sulla comprensione fondamentale della fisica e dei fluidi.

Letteratura e grafica peer-reviewed

Attività recente dei cicloni tropicali globali storicamente bassa: Geophys. ris. Lett. (2011), Estratto:

https://climatlas.com/tropical/
Pubblicità