11 dicembre 2017 - 20:00 pm Pubblicato da

Di P. Gosselin 10.12.2017

Abbiamo sempre sentito dai media europei come gli inverni si sarebbero riscaldati. Tuttavia, quando guardiamo fuori dalla finestra e guardiamo i dati, le loro pretese crollano.

Ice box Atlanta, 8-15 cm di neve!

Oggi è prevista molta neve in gran parte d’Europa. Negli Stati Uniti il dott. Ryan Maue twitta: c’è qualche zona diversa nel sud della Florida dove non nevica, e: “oggi Atlanta soffre di 3-6″ il riscaldamento globale.”

Record al ribasso della temperatura a Hokkaido

Kirye dal Giappone ha scritto su Twitter dicendoci che Ikutahara, nella prefettura di Hokkaido, ha visto una lettura di -24° C, la temperatura più fredda del 9 dicembre in almeno 40 anni:

La temperatura della città di Hokkaido da una spallata fredda alla CO2.  Fonte dati: JMA.

-12° C e neve nel Regno Unito!

Nel frattempo, nel Regno Unito, il Met Office, ha emesso un avviso di colore giallo, poiché le temperature sono previste scendere fino a -12° C insieme alla prevista caduta di neve fino a 20 cm.

Naturalmente tutto quanto sopra descritto non sorprende coloro che ignorano la propaganda del clima mediatico e si concentrano solo sui dati reali.

Il raffreddamento dell’Europa centrale da oltre 30 anni

L’ Istituto europeo per il clima e l’energia venerdì ha previsto per la Germania temperature invernali più basse che negli ultimi 30 anni. La stragrande maggioranza dei tedeschi ti direbbe che gli inverni in Germania si sono riscaldati – a causa del “riscaldamento globale” – e quindi confermano che stanno solo leggendo false notizie tedesche.

EIKE, tuttavia, scrive che cos’è realmente la realtà in Germania: “L’inverno ha portato il riscaldamento globale al freddo”.

Un grafico degli ultimi 30 inverni derivante dai dati dei servizi meteorologici nazionali DWD tedeschi mostra che gli inverni in Germania si sono infatti raffreddati:


Grafico: Josef Kowatsch.

Tornando indietro di oltre 100 anni, dal 1910, è anche chiaro che le temperature invernali tedesche non hanno nulla a che vedere con la CO2:


La Germania significa temperature invernali con curva di tendenza polinomiale lisciata. Grafico: Josef Kowatsch.

Quindi, prima che i servizi meteo DWD tedeschi e i media blurt affermino che gli inverni stanno diventando sempre più caldi, devono prima esaminare i propri dati. Non c’è stato alcun riscaldamento da quando “il riscaldamento globale” è iniziato come problema alla fine degli anni ’80.

Nessun riscaldamento invernale altrove

Le seguenti tabelle della temperatura media invernale rappresentano località ben oltre la Germania, mostrando Inghilterra centrale, Sapporo in Giappone, Östersund nella Svezia centrale e Oymyakon, in Siberia orientale rispettivamente:

Nessun trend di riscaldamento visto negli ultimi 30 anni in questi luoghi. E il permafrost siberiano orientale non andrà da nessuna parte in qualsiasi momento, ci dice la tabella di Stefan Krämpfe.

Naturalmente le temperature globali nel loro complesso si sono riscaldate dal 1980, ma non è niente che si avvicini a ciò che gli allarmisti vorrebbero farci credere. La verità è che c’è stato pochissimo riscaldamento dalla fine degli anni ’90.

Fonte: No Tricks Zone

Enzo
Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(20 voti, media: 4,80 su 5)
Loading...