image_pdfimage_print

Di Fiorentino Marco Lubelli – 9 Ottobre 2020

Come avevamo preannunciato nello scorso articolo di approfondimento https://www.progettoscienze.com/blog/qbo/, l’indice QBO è passato ormai definitivamente nella sua fase positiva, l’ultimo valore supera i 7 m/sec in direzione occidentale. Questo indice, come spiegato nello scorso articolo, registra la velocità e l’andamento delle correnti stratosferiche alle latitudini equatoriali. Qui di seguito mostriamo le ultime mappe relative a questo indice.

L’andamento e la direzione dei venti stratosferici su Singapore.

Evidente in questo schema l’andamento mensile dei venti stratosferici su Singapore. Praticamente la fase negativa della QBO è durata solo sei mesi, non era mai accaduto prima, ora, come dicevamo siamo in fase di venti occidentali. https://www.geo.fu-berlin.de/

Pubblicità
Andamento venti sulla colonna di Singapore

In queste due immagini invece vediamo l’intero andamento dei venti su tutta la colonna atmosferica al di sopra di Singapore e dell’equatore. Evidente l’esilità della fase orientale durata davvero poco, meno di due stagioni. Quali potranno ora essere le conseguenze di questa che è certamente una anomalia? Occorrerà prima di tutto capire come si evolverà la situazione nei prossimi mesi, certo è che se la fase positiva dovesse intensificarsi nel corso dell’inverno potremmo assistere ad un contemporaneo rafforzamento del vortice polare in formazione in questi giorni con conseguente circolazione dominante occidentale. Avremo dunque un mite inverno atlantico? La strada è ancora lunga ma un primo tassello tele-connettivo segna questa strada.

Pubblicità