image_pdfimage_print

Domenica sera (o per meglio dire lunedì), alle 00:25, abbiamo dato la notizia della POTENTISSIMA ERUZIONE AL VULCANO SHEVELUCH KAMCHATKA, RUSSIA – CENERE A 70.000 PIEDI (21,3 KM) D’ALTEZZA.
In questi 2 giorni abbiamo cercato conferme su conferme… ma alla fine bisogna constatare che tale eruzione non c’è stata.
O meglio… c’è stata una eruzione, ma di gran lunga inferiore a quella prospettata!

L’errore è scaturito dal fatto che gli USA utilizzano un sistema di unità di misure DIVERSO da quello internazionale. Usano ancora, infatti, l’unità di misura FEET (piedi) al posto dei metri.

Leggendo il comunicato ufficiale possiamo vedere chiaramente la quanto di volo FL700, che corrisponde a 70.000 piedi, ovvero 21300 metri di quota.
Ma nella realtà, la comunicazione, partita dal Giappone, diceva 21300 di quota, intendendo come unità di misura i METRI e non i PIEDI.
Al centro di controllo VAAC in Alaska, devono aver commesso un errore, rettificato 23 minuti dopo:

La quota di volo è FL230, ovvero 23000 piedi, che corrispondono a circa 7000 metri.

Nessuna eruzione VEI5-6, quindi… solo una serie di errori grossolani dovuti alle unità di misura non standard usate negli Stati Uniti (e continuo a non capire il perché lo facciano, come la guida a sinistra tra l’altro, di alcuni paesi anglosassoni!).

Pubblicità

Del resto, come molti utenti hanno fatto notare, sia in privato che nei commenti su FB e qui sul blog, non ci sono tracce di SO2 in stratosfera.
E se non ci sono tracce di SO2 in stratosfera, significa essenzialmente che non c’è stata alcuna eruzione stratosferica! E quindi non si avrà nessun effetto raffreddante sul clima emisferico!

Tutto rimandato… alla prossima eruzione!

Chiediamo scusa ai nostri lettori per non aver controllato bene i dati.


Buona giornata
Bernardo Mattiucci
Attività Solare

Pubblicità