24 gennaio 2018 - 19:00 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

Qui dimostriamo come la CO2 non abbia alcuna correlazione con la temperatura. Proponiamo alcuni titoli di quotidiani dell’epoca, dove viene testimoniato come il clima negli anni 1910-1940 abbia subito un brusco aumento delle temperature per poi diminuire nuovamente agli inizi degli anni ’40 fino agli anni ’70. Inoltre i grafici allegati dimostrano in modo inequivocabile come le temperature siano state modificate, cancellandone le prove, per dimostrare che la temperatura è risultata in un trend di continuo aumento e che di conseguenza la CO2 prodotta dall’uomo ne sarebbe l’unica causa.

L’unica fonte che può modificare la temperatura nel corso del tempo, con la sua attività, è il sole. Il resto è solo business.

Enzo
Attività Solare

 

Di Tony Heller – 13.01.2018

Le temperature invernali artiche si sono riscaldate di 16 gradi dal 1910 al 1939.

29 Sep 1939 – What is The World Coming To? – Trove

I ghiacciai della Groenlandia e della Norvegia stavano affrontando un collasso catastrofico.

17 Dec 1939, Page 15 – Harrisburg Sunday Courier

L’11 gennaio 1939 fu il giorno più caldo mai registrato a Melbourne, Adelaide e Canberra.

11 Jan 1939 – HOTTEST DAY ON RECORD IN THREE CAPITALS Seven Deaths: Many People Collapse – Trove

Le temperature all’ombra a Tea Tree Well, in Australia superarono i 130 gradi Fahrenheit (circa 54,5°C) per molti giorni durante l’estate del 1939.

12 Feb 1940 – A Hot Spot – Trove

Tutto questo calore e lo scioglimento del ghiaccio hanno distrutto la truffa del riscaldamento globale e miliardi di dollari di finanziamenti, quindi NOAA e NASA l’hanno semplicemente cancellato.

Data.GISS: GISS Surface Temperature Analysis

Fonte: Real Climate Science

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(20 voti, media: 4,85 su 5)
Loading...