27 luglio 2017 - 14:00 pm Pubblicato da

La notizia del calo dei livelli dei mari in sé potrebbe non dirci nulla, o al contrario potrebbe dirci molto. Non dirci nulla perché potrebbe far parte di una normale fluttuazione per poi riprendere a salire in un prossimo futuro, oppure potrebbe darci delle chiare indicazioni su un possibile aumento dello spessore della neve depositata che sta avvenendo ai poli (come dimostrato in alcuni nostri articoli) e a maggiori quantità di pioggia caduta nelle zone aride del pianeta come sempre più spesso sentiamo. Il motivo principale possiamo attribuirlo ad una maggiore quantità di vapore acqueo presente in atmosfera, complice quell’aumento dei raggi cosmici di cui tanto vi abbiamo parlato, e riconducibile alla bassa attività solare che sta caratterizzando gli ultimi anni, specie nell’ultimo.

Enzo
Attività Solare

 

Di Robert Felix – 25.07.2017

Si, è proprio così, secondo i dati della NASA, i livelli dei mari stanno calando! Questa è una grande novità. Perché i media questa notizia non l’hanno menzionata?

Secondo le osservazioni della NASA rilevate da satellite, il livello dei mari negli ultimi 24 anni hanno mostrato – in media – un aumento di 3,4 millimetri all’anno.

Come ho già ripetuto, questa è la mediaMa se concentriamo le nostre attenzioni sul 2016 e 2017, otteniamo un’immagine un po’ diversa.

I livelli dei mari sono scesi nel 2016, probabilmente a causa delle nevicate da record di questo inverno, e non sarei affatto sorpreso se scendessero anche su tutto il 2017.

Ho scattato e zumato il grafico indicato qui sopra della NASA e ho ottenuto un primo piano dei livelli del mare da gennaio 2016 a marzo 2017. Ciò mostra chiaramente un declino dei livelli dei mari.

 

Grafico interattivo:
https://climate.nasa.gov/vital-signs/sea-level/

Grazie a Norman Grant Smith per questa segnalazione

Fonte: New Ice Age

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(14 voti, media: 4,71 su 5)
Loading...