24 luglio 2018 - 20:00 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

Di Theodore White, astromet. Sci – 24.07.2018

 

Siamo giunti nel settimo mese del nuovo regime climatico di raffreddamento globale.

Nell’emisfero settentrionale, l’irregolarità delle stagioni che ho previsto sia per il 2018 che per il 2019 è ormai entrato a pieno regime manifestandosi con tempo molto estremo, piogge torrenziali che stanno causando alluvioni lampo contrapposte a condizioni più secche del normale con ondate di caldo e incendi estivi.

Nonostante l’ignoranza nell’affermare che l’impronta digitale dei cambiamenti climatici sia causata dall’uomo, con la causa addebitata alle ondate di calore, siccità e alluvioni in tutto il mondo, fatto impossibile – la vera motivazione resta l’attività luminosa magnetica e ultra violetta del sole che continua il proprio declino mentre si prepara a entrare nel suo grande minimo.

Le stagioni irregolari che ho previsto per il 2018 e per il 2019 sono la tendenza degli estremi eventi meteorologici che si manifesteranno in tutto il pianeta nel prossimo decennio.

L’indebolimento dell’attività solare ha conseguenze significative sulla nostra Terra e lentamente ne vedremo il manifestarsi nell’atmosfera. Dobbiamo capire che se la tropopausa si alza o si abbassa, provoca grandi cambiamenti nel gradiente dell’altezza della tropopausa tra l’equatore e i poli.

Quello che sta accadendo è che il sole sta provocando un cambiamento radicale nel bilancio energetico della Terra e questo provoca a sua volta l’avvento di un clima votato al raffreddamento globale.

L’indebolimento dell’attività solare ha causato la modifica del flusso del jet stream da nord a sud, in quanto spinge nelle zone climatiche della Terra sotto la tropopausa. Ad esempio, una tropopausa più bassa limita lo spazio dove avviene il libero flusso dell’aria che si muove in senso orizzontale sotto di essa.

Quindi, una tropopausa inferiore sopra i poli, quando il sole è meno attivo, costringe l’aria a dirigersi verso le zone climatiche dell’equatore.

Questo fiume di correnti, appunto chiamato jet stream, quando da zonale diventa meridiano, i flussi cambiano lo schema del vento portando severe tempeste e quantità molto più pesanti di precipitazioni dovute a un aumento considerevole di energia.

Lo abbiamo visto dai molti e diffusi eventi di piogge torrenziali in giro per il mondo causando ampie alluvioni lampo sia nelle regioni rurali che nelle regioni urbane.

I flussi alterati del jet stream sono anche la causa del crescente aumento dei vortici polari, di conseguenza l’aria artica e antartica è costretta dalle regioni polari a spingersi verso le regioni delle medie latitudini.

Dall’anno 2000 sono aumentate le anomalie del jet stream in quanto l’attività solare ha iniziato il suo declino dal ciclo solare #23 arrivando all’attuale debole ciclo solare #24.

I risultati sono di stagioni irregolari con “estremi del tempo” che ho previsto più di un decennio fa diventando più frequente in questo e nel prossimo decennio.

In questo periodo stiamo osservando un considerevole aumento di eventi meteorologici estremi fino ad arrivare agli anni ‘2020, quando poi inizierà il vero cambiamento sotto il nuovo regime climatico di raffreddamento globale – causato dalla fase quiescente del sole.

https://www.cbsnews.com/news/extreme-weather-temperatures-wildfires-flooding-forecast-today-2018-07-23/

 

Enzo
Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(21 voti, media: 4,67 su 5)
Loading...