image_pdfimage_print

Di Francis Menton – 19 Luglio 2013

Essendo un fan della frode scientifica e della depravazione umana in generale, posso ottenere molte nomination in questa categoria. Se desideri ricordarti di alcuni dei grandi di cui hai sicuramente letto prima o poi, ecco un elenco dei primi sei di Cracked, e qui c’è un elenco dei primi dieci di Listverse. Ne hanno sicuramente di memorabili, da Jan Hendrik Schon, l’astro nascente dei Bell Labs che ha falsificato i risultati di circa dodici articoli pubblicati su Science and Nature intorno all’anno 2000; alla falsa tribù primitiva “Tasaday” promossa da un ministro del governo filippino di nome Elizalde negli anni ’70; alle “scoperte” archeologiche (piantate) di Shinichi Fujimura in Giappone negli anni ’80; a Ranjit Chandra, che ha pubblicato studi sulle allergie nutrizionali dei lattanti, benedicendo i prodotti in polvere per bambini di Nestlé e J&J (gli studi non sono mai stati condotti); ecc., ecc. Una delle più grandi frodi, che ha fatto entrambe le liste, è la bufala dell’anello mancante “Piltdown Man” di Charles Dawson nel 1912.

Ma esaminare questi elenchi chiarisce anche che nessuna di queste frodi si avvicina a quella più grande in corso in questo momento, che è la frode di manomissione dei dati sulla temperatura mondiale. Questa è la frode con cui le agenzie governative statunitensi “regolano” le temperature del passato al ribasso per far sembrare che gli anni più recenti siano più caldi, e quindi supportare la narrativa del riscaldamento globale. Ora dirai che sembra completamente ridicolo, non potrebbero farla franca e nessuno sano di mente proverebbe una cosa del genere. Beh, ti fornisco solo alcune prove e tu decidi. 

Pubblicità

L’ultima notizia arriva da Joe D’Aleo dell’ICECAP sito web, che segnala un nuovo strumento online disponibile da NCDC. Questo è il National Climatic Data Center di Asheville, NC, un’agenzia federale, parte della NOAA, a sua volta parte del Dipartimento del Commercio. L’NCDC è guidato da Tom Karl, un serio fanatico del riscaldamento globale. Fino a poco tempo fa, la NOAA è stata guidata da Jane Lubchenco, un’altra seria fanatica del riscaldamento globale. Il nuovo strumento consente di tracciare i dati di temperatura per città, stati o regioni. Quindi D’Aleo provò a tracciare i dati per il Central Park di New York per luglio, risalenti al 1885. Nel frattempo gli è capitato di sapere che il National Weather Service (un’altra parte del NOAA) aveva archiviato i dati per Central Park per lo stesso periodo di tempo, quindi ha preso i dati NWS archiviati e i nuovi dati NCDC e li ha tracciati sullo stesso grafico. Risultato:

Immagine

Versione ingrandita. Hmmmm. Nella nuova versione, gli anni caldi degli anni ’30 sono diventati magicamente più freddi, rendendo così gli anni più recenti molto più caldi in confronto.

D’Aleo ha poi calcolato le differenze tra i dati grezzi precedenti e i nuovi dati rettificati. Ecco quel grafico: 

Immagine

Versione ingrandita. Hmmmm di nuovo. Dal 1995 ad oggi, le temperature grezze e rettificate sono più o meno le stesse, ma prima del 1995 le temperature sono “regolate” al ribasso tra 0,5 e 1,5 gradi fino all’inizio del secolo. Cosa sta succedendo qui? E la cosa incredibile è che non lo dicono.

OK, stai pensando, questa è una specie di strana anomalia, non una grande frode. Bene, devi approfondire un po’ l’argomento. Il principale custode dei record ufficiali di temperatura degli Stati Uniti è una parte della NASA chiamata GISS (Goddard Institute for Space Studies), guidata per decenni da James Hansen, un altro serio fanatico del riscaldamento globale in pensione di recente (aprile 2013). GISS pubblica i grafici delle temperature degli Stati Uniti tracciati su base annuale. La cosa divertente è che quei grafici sono cambiati nel tempo. Qui abbiamo le versioni GISS 1999 e 2011 delle temperature USA:

Immagine

Versione ingrandita. Nel 1999 gli anni ’30 erano molto più caldi del 1998, ma nel 2011 il 1998 era diventato molto più caldo degli anni ’30. Come potrebbe essere? Molte, molte persone se ne sono accorte e hanno cercato di ottenere una spiegazione, ma nessuna è imminente.  

Nel frattempo, c’è qualche significato in questo? Bene, solo per fare un piccolo esempio, nel suo discorso sullo stato dell’Unione del 2012, il presidente Obama si è aggrappato ai dati della NASA recentemente modificati per proclamare:  

Per il bene dei nostri figli e del nostro futuro, dobbiamo fare di più per combattere il cambiamento climatico. Ora, è vero che nessun singolo evento fa tendenza. Ma il fatto è che i 12 anni più caldi mai registrati sono arrivati ​​tutti negli ultimi 15. Ondate di calore, siccità, incendi, inondazioni: ora sono tutti più frequenti e più intensi.

Nel discorso, Obama ha citato specificamente i dati della NASA recentemente modificati. Puoi facilmente vedere guardando i grafici che l’attività dei “12 anni più caldi mai registrati sono arrivati ​​​​tutti negli ultimi 15” è stata completamente creata dagli aggiustamenti inspiegabili della NASA avvenuti nel 2011. Prima degli aggiustamenti, molti degli anni più caldi erano negli anni ’30. 

Ancora una volta, è solo un’anomalia o un capriccio, o c’è una sorta di frode sistematica in corso? Un ragazzo di nome Steven Goddard gestisce un sito web chiamato Real Science. Fa diventare un’industria artigianale tenendo traccia dei dati di temperatura archiviati e riportando su quando gli attivisti per il riscaldamento globale pagati dal governo regolano i vecchi dati al ribasso. Inserisci la parola “manomissione” nella sua funzione di ricerca e ottieni letteralmente dozzine di esempi in cui Goddard ha identificato le temperature precedenti regolate verso il basso per far sembrare il presente più caldo in confronto. I colpevoli sono quasi sempre NCDC e NASA/GISS, anche se ogni tanto l’OMM entra in azione.   

I grafici in questione qui sono gli stessi grafici del governo che vengono utilizzati per supportare gli sforzi per trasformare la nostra economia energetica e riallocare letteralmente trilioni di dollari di ricchezza e reddito. Le accuse di manomissione dei dati non sono frivole: sono supportate da chiare prove prima facie. Se ci fosse stata una spiegazione ragionevole, il governo avrebbe dovuto pronunciarla molto tempo fa. Per quanto mi riguarda, il caso di frode è stato dimostrato. Non c’è alcuna frode scientifica che io sappia che si avvicini lontanamente.

Fonte: MANHATTAN CONTRARIAN 

Pubblicità