17 marzo 2017 - 7:00 am Pubblicato da

16-03-2017 – Salve a tutti; evoluzione meteorologica che inizia a presentare maggiore dinamicità nei modelli. La novità delle ultime emissioni è la genesi di una importante saccatura a ovest della penisola nei primi giorni della prossima settimana, giusto in tempo per l’approssimarsi della primavera astronomica e del relativo equinozio (fig.1).

fig.1

Il peggioramento in esame prenderebbe le mosse proprio a ovest della penisola e viene visto sia dal modello americano (fig.1) sia da quello europeo. Dalla collocazione dell’asse della saccatura, che appare ormai abbastanza probabile, dipenderanno maltempo e precipitazioni nelle regioni italiane.

Al momento sembrano favorite le regioni più occidentali e, in particolare quelle del nordovest (fig.2).

fig.3

Probabile comunque un coinvolgimento da parte delle regioni tirreniche più a sud, ma è ancora tutto da definire. Con configurazioni come quella prospettata in fig.1 e 2, i fenomeni potrebbero risultare anche molto intensi al nord e Toscana, con temporali anche forti e nevicate in quota (1000-1500 m) nei rilievi alpini.

fig.3

Insomma, si tratterebbe di un classico scambio meridiano equinoziale, tipico dell stagione e capace di riportare le piogge, assenti da molto tempo, nelle regioni settentrionali. Il maltempo potrebbe poi proseguire su molte regioni italiane del centronord, come inquadrato dal modello europeo, che vede il permanere di una goccia fredda a latitudini mediterranee, carica di instabilità per l’ultima decade del mese (fig.4).

fig.4

Sebbene lentamente quindi, sembrano possano cambiare gli assetti barici presenti nell’Europa occidentale, vedremo se confermeranno i modelli.

Fonte Web: PROVE TECNICHE DI MALTEMPO AL CENTRONORD NEI MODELLI, POSSIBILE INTENSA SACCATURA LA SETTIMANA PROSSIMA CON PIOGGE E NEVICATE IN MONTAGNA

Roberto
Attività solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...