28 ottobre 2017 - 20:00 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

Di Ron Clutz – 27.10.2017

Le temperature superficiali del mare di settembre (SST) sono ora disponibili, e vediamo picchi in discesa delle temperature oceaniche ovunque, guidati da forti diminuzioni ai tropici e nel SH, invertendo così la tendenza verso l’alto il mese scorso. Il raffreddamento tropicale in particolari fattori nei prognostici favorisce un aspetto insolito di La Nina nei prossimi mesi.

HadSST è generalmente considerato come il migliore set di dati SST globali, e quindi la storia della temperatura viene da quella fonte, l’ultima versione è HadSST3.

La tabella seguente mostra le anomalie mensili delle SST riportate in HadSST3 a partire dal 2015 e fino al settembre 2017.

La crescita verso l’alto del mese di agosto è stato superato con la media globale corrispondente al livello più basso nel grafico nel mese di febbraio 2015. Nel mese di Settembre le temperature del NH hanno quasi cancellato la recente crescita dei tre mesi precedenti; così anche il mese di settembre 2017 resta ben al di sotto dei due anni precedenti. Nel frattempo il SH e i Tropici stanno mostrando nuovi ribassi in questo periodo. Con le relazioni correnti nel settore di El Nino in zona 3.4, sembra che il mese di ottobre scenderà ulteriormente verso il basso, con le temperature che scenderanno ulteriormente in tutti i settori oceanici.

È da notare inoltre,  che le temperature superiori registrate sia nel 2015 che nel 2016, la causa è dovuta innanzitutto ad un forte aumento delle SST Tropicali, a partire dal marzo 2015, salendo fino a gennaio 2016 e ora costantemente in calo e tornate al livello iniziale. In secondo luogo, l’emisfero settentrionale ha aggiunto due spallate di calore al riscaldamento tropicale, con picchi in agosto 2015 e 2016. Inoltre, da notare che il rilascio globale di calore non è stato drammatico, a causa dell’emisfero sud che ha compensato quello del nord.

Il miglior contesto per la comprensione di questi due anni deriva dalle temperature globali del mare (SST), per diversi motivi:

  • L’oceano copre il 71% del globo e guida le temperature medie;
  • Le SST hanno un contenuto costante dell’acqua (a differenza delle temperature dell’aria), così da dare una migliore lettura delle variazioni di contenuto di calore;
  • Un importante El Nino era il carattere climatico dominante di questi anni.

 

L’energia solare si accumula massicciamente nell’oceano ed è liberamente rilasciata durante gli eventi di circolazione.

 

Fonte: rclutz

Enzo
Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(12 voti, media: 4,83 su 5)
Loading...