image_pdfimage_print

Attività Solare continua a proporvi sempre nuovi studi scientifici, quindi, dati oggettivi, figli di quella branca di scienza che non ha alcun legame con la scienza allarmistica. Gli scienziati dell’allarme climatico e i media affermano che le ondate di calore stanno aumentando di numero e di intensità a causa del “riscaldamento globale”. Ma questo, come verrà dimostrato dal nuovo studio qui proposto, esaminando i dati a disposizione di circa 150 anni, non corrisponde a verità. In effetti, dalle misurazioni prese in considerazione dal gruppo di lavoro di Vicente Serrano et. al., non viene mostrata alcuna tendenza al rialzo, esaminando nelle varie metriche della siccità europea nel periodo 1871-2018 e dimostrando che: “I risultati rivelano una generale assenza di tendenze a lungo termine statisticamente significative nel dominio di studio”

Variabilità a lungo termine e tendenze della siccità meteorologica nell’Europa occidentale (1851–2018)

Sergio M. Vicente-Serrano,Fernando Domínguez-Castro,Conor Murphy,Jamie Hannaford,Fergus Reig,Dhais Peña-Angulo,Yves Tramblay,Ricardo M. Trigo,Neil Mac Donald,M. Yolanda Luna,Mark Mc Carthy,Gerard Van der Schrier,Marco Turco,Dario Camuffo,Ivan Noguera,Ricardo García-Herrera,Francesca Becherini,Antonio Della Valle,Miquel Tomas-Burguera,Ahmed El Kenawy 

Pubblicità

Prima pubblicazione: 22 June 2020 https://doi.org/10.1002/joc.6719

Abstract

Abbiamo analizzato la variabilità a lungo termine e le tendenze della siccità meteorologica in tutta l’Europa occidentale utilizzando l’indice di precipitazione standardizzato (SPI). I dati sulle precipitazioni di 199 stazioni nel periodo 1851–2018 sono stati utilizzati, dopo l’omogeneizzazione, per derivare le serie SPI-3 e SPI-12 per ciascuna stazione, insieme agli indici sulla durata e sulla gravità della siccità. I risultati rivelano una generale assenza di tendenze a lungo termine statisticamente significative nel dominio di studio, ad eccezione di tendenze significative in alcune stazioni, che generalmente coprono periodi brevi. Le maggiori tendenze al ribasso di SPI-3 (cioè condizioni di siccità in aumento) sono state riscontrate per l’estate nelle isole britanniche e irlandesi. In generale, gli episodi di siccità vissuti negli ultimi due o tre decenni hanno precedenti negli ultimi 170 anni, sottolineando l’importanza di registrazioni lunghe per valutare il cambiamento. La principale caratteristica della variabilità della siccità nell’Europa occidentale è la sua forte diversità spaziale, con regioni che mostrano un’evoluzione temporale omogenea. In particolare, la variabilità temporale della siccità nell’Europa occidentale è più dominante delle tendenze a lungo termine. Ciò suggerisce che le tendenze di siccità a lungo termine non possono essere confermate nell’Europa occidentale utilizzando solo i record delle precipitazioni. Questo studio fornisce una valutazione regionale a lungo termine della variabilità della siccità nell’Europa occidentale, che può contribuire a una migliore comprensione del cambiamento climatico regionale negli ultimi due secoli.

Pubblicità