22 maggio 2017 - 7:00 am Pubblicato da

Non mettiamo in dubbio che il riscaldamento del pianeta sia dovuto in larga misura all’effetto  antropico”

Questo è un piccolo estratto da un articolo di un noto meteorologo che spesso ama saltare da una parte all’altra della diatriba climatica… evidentemente in base a ciò che gli conviene, restando però fermamente convinto che il Riscaldamento Globale è causato esclusivamente dall’attività antropica.

Come si legge chiaramente nel suo articolo, che mi rifiuto di linkare, la sua posizione è chiara: non ha dubbi.

 

Ma come… una persona che dovrebbe essere di scienza che non ha dubbi?

 

Richard P. Feynman si starà rivoltando nella tomba…
È stato un fisico e divulgatore scientifico statunitense, Premio Nobel per la fisica nel 1965, che in una intervista prima della morte, ha affermato, a proposito della Teoria delle Stringhe:

«Non mi piace il fatto che non calcolano alcunché… Non mi piace che non verificano le loro idee… Non mi piace che quando ci sono disaccordi con un esperimento, essi confezionano una spiegazione, un aggiustamento, per poi dire, “Beh, potrebbe ancora essere giusta”

Senza troppa difficoltà, però, l’ultima parte di questa sua frase può essere applicata alla diatriba climatica.

Spesso si sentono gli esperti che affermano senza ombra di dubbio, che le ondate fredde che da un certo tempo sembrano intensificarsi nell’emisfero boreale, sono dovute a normali fluttuazioni climatiche. Al contrario, le ondate di caldo che si stanno diradando e affievolendo, per loro sono sempre più forti, calde, torride e rappresentano una prova inconfutabile del Riscaldamento Globale Antropico.

Eppure, sono sempre più numerose le prove che a governare il clima c’è, di fatto, solo l’attività solare. Ma a quanto pare… qualcuno non ha dubbi.

C’è un aforisma, attribuito a Richard P. Feynman, che calza a pennello:

La religione è una cultura della fede; la scienza è una cultura del dubbio.

Se si arriva a NON AVERE DUBBI in ambito scientifico, cos’è rimasto della Scienza, quella vera? Quella per la quale non vale il voto di maggioranza ma l’inconfutabilità dei dati?

 

Sia chiaro, la mia non è un’invettiva contro l’autore del post cui faccio riferimento… È più in generale contro tutti coloro che NON HANNO DUBBI circa la natura Antropica dell’AGW.

Come più volte ho raccontato, noi di Attività Solare abbiamo iniziato a studiare queste tematiche oltre 15 anni fa. Da allora, ogni giorno che passa, non faccio che mettere in dubbio le mie idee, le mie convinzioni, il mio sapere. Anche se apparentemente diamo per “scontate” alcune cose… e parliamo convintamente di alcuni concetti (tanto che molti lettori ci hanno scritto in privato chiedendoci se avessimo o meno dubbi in proposito) presentandoli come un “dato di fatto”, in noi c’è sempre il dubbio che si possa aver sbagliato qualcosa. Quasi ogni settimana, durante le riunioni virtuali che facciamo tra di noi, ci chiediamo se non stiamo analizzando il contesto da un punto di vista imparziale o comunque errato.

La CO2, uno dei gas serra presenti in natura, un gas di VITALE IMPORTANZA per tutte le forme di vita VEGETALI ma anche in parte per quelle animali, è realmente così importante come viene “rappresentato” dai media e dagli esperti pro-AGW? Oppure, come noi sosteniamo da tempo, ha un’importanza quasi NULLA?

Il Sole, con la sua Attività Magnetica, è realmente così importante come lo abbiamo sempre studiato noi? La Total Solar Irradiance (TSI), che in qualche modo descrive la quantità di energia che il Sole invia costantemente verso il nostro pianeta, è realmente così importante tanto da spingerci a ritenere iniziato il periodo di raffreddamento climatico?

Il dubbio, prima di tutto….

Le risposte le cerchiamo ogni giorno… guardando i dati delle temperature e ricordando continuamente le domande e le risposte che da anni vengono ripetute in ambito climatico.

 

Da una parte si afferma che le temperature aumenteranno in modo costante a causa dell’aumento della CO2 atmosferica.
La realtà, però, ci indica che la temperatura media globale non sta affatto aumentando ma, al contrario, sta diminuendo. Dopo circa 1 anno di aumenti dovuti agli effetti di El Niño, la temperatura è tornata ai livelli precedenti a tale evento considerato “strong”. Tra il Marzo 2016 e il Marzo 2017, la temperatura in bassa troposfera è scesa di 0.89°C. Le oscillazioni ci sono ancora, ovvio, tanto che tra Marzo e Aprile 2017 è aumentata di +0.08°C, ma proprio il fatto che si sia tornati ai valori di qualche anno fa….

 

…ci spingono a credere che, effettivamente, la causa principale di Cambiamenti Climatici, in positivo o negativo che siano, può essere solo il Sole… il quale, da qualche anno, è entrato in un periodo di bassissima attività magnetica.

Le previsioni sul futuro dell’attuale ciclo solare e sul prossimo ciclo solare, poi, ci indicano che l’attività magnetica solare continuerà ad essere molto bassa per diversi decenni.

Questo significa, quindi, sempre teoricamente e sempre con i soliti dubbi, che la temperatura dovrebbe continuare a scendere. Di quanto? Per quanto?

 

Non è facile prevederlo con esattezza.

Avevamo previsto freddo in inverno… e abbiamo constatato che gran parte dell’Emisfero Boreale effettivamente è stato, ed è tutt’ora, freddo. La copertura nevosa è stata molto estesa, grazie anche ad una particolare configurazione barica al polo Nord che ha favorito la “dislocazione” del freddo verso le latitudini più basse… esattamente come ci veniva spiegato circa 15 anni fa in relazione al quesito “come inizia un periodo di raffreddamento climatico”.

Avevamo previsto, io nello specifico, una primavera fredda… e nel nord Italia, ma anche e soprattutto in Europa Centrale, la primavera si è vestita da quasi inverno.

Molti commentano affermando che non c’è nulla di eccezionale. Che ad esempio le nevicate straordinarie di questi ultimi giorni in diverse parti del mondo, avvengono molto più spesso di quanto si pensasse.

Certo… certamente…. non facciamo fatica a crederci. Ma gli esperti dell’AGW, quelli che NON HANNO DUBBI, ci raccontano da oltre 10 anni, che la neve sarebbe diventata un LONTANO RICORDO.

E sono gli stessi che da anni ripetono che il Ghiaccio Marino Artico si sarebbe sciolto completamente (non si sa entro quando però!), anche se, in realtà, è ancora presente al suo posto…

 

Insomma… noi i nostri dubbi ce li abbiamo sempre. Anche se ogni volta che ci poniamo delle domande, le risposte non fanno che confermarci che quanto da noi affermato, sembra corrispondere alla realtà dei fatti. Gli altri i dubbi non li hanno.

 

E sono talmente convinti che l’AGW sia la causa principale (o unica?) del Riscaldamento Globale, che per spiegare il NON AUMENTO delle temperature, iniziano ad affermare che sì… forse l’attività solare ha il suo ruolo nell’evoluzione climatica.

 

 

Non me ne vogliate per questo mio post… ma non sapevo come iniziare, male, la settimana!

 

Buona giornata
Bernardo Mattiucci
Attività Solare

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...