image_pdfimage_print

Di CAPP ALLON – 4 Novembre 2019

Oltre ai 1.204 record delle temperature minime del mese di ottobre di cui abbiamo recentemente riferito, i dati ufficiali NOAA rivelano che gli Stati Uniti hanno anche stabilito negli ultimi 30 giorni un totale di 7.112 basse temperature, distruggendo le temperature record più basse giornaliere, mensili e di tutti i tempi contro soltanto le 1.605 temperature massime.

Per decenni ci hanno martellato dicendoci che le forti tempeste di freddo estreme sarebbero rimaste un ricordo del passato, e che un mondo in costante riscaldamento non avrebbe più visto temperature con minime da record e forti nevicate di tutti i tempi.

Pubblicità

Ma ora, stante la situazione allarmante di questi ultimi record – anni gelidi, alcuni membri che appoggiano la teoria dell’AGW sono stati costretti a modificare le loro narrazioni.

Come hanno recentemente scritto DR JAY LEHR e TOM HARRIS:

L’industria della paura del clima ha raggiunto un tale livello di assurdità che, il 1° febbraio, il giornalista Andrew Revkin ha riferito in un articolo del National Geographic che: “Molte storie degli ultimi giorni hanno evidenziato studi che concludono come il riscaldamento globale sta aumentando le probabilità di focolai di freddo [tempo]“.

Tra le dichiarazioni più assurde allarmistiche sul clima che attribuiscono le recenti ondate di freddo al riscaldamento globale causato dall’uomo sono arrivate al professore emerito dell’Università del Michigan, Donald Scavia, che ha affermato: “In passato c’era un forte gradiente di aria fredda ai poli e aria più calda a sud dei poli. Quel gradiente manteneva il freddo dove nasceva … Mentre i poli si stanno riscaldando più velocemente del resto del pianeta, quel gradiente si indebolisce, consentendo alle correnti d’aria fredda di scendere più a sud.”

Il Dr. Tim Ball, consulente ambientale ed ex professore di climatologia all’Università di Winnipeg a Manitoba, ha affermato che l’affermazione di Scavia “è una assurdità totale cioè immondizia”. Ball ha spiegato: “È sbagliato sotto tutti i punti di vista, dall’assunto di base all’interpretazione. In effetti, un forte gradiente fa muovere le masse d’aria. Non mantiene il freddo dove si trova.”

È anche un errore pensare che, se la CO 2 prodotta dall’uomo sta effettivamente causando il global warming, i poli si riscaldano per primi. “Non ci sono prove di ciò; stanno solo supponendo che sia una possibilità”, ha sottolineato il Dr. Ball.

E, se i poli si fossero riscaldati per primi, ha spiegato Ball, la ridotta differenza di temperatura tra i poli e le regioni a più bassa latitudine ridurrebbero gli eventi meteorologici estremi, non li intensificherebbero, come sostengono gli attivisti del clima. Dopo tutto, il tempo e gli eventi meteorologici estremi sono guidati dal gradiente di temperatura tra le latitudini. Un artico in fase di riscaldamento provocherebbe esplosioni fredde meno intense e una minore intrusione di aria artica fredda che si scontrerebbe con aria calda umida nelle regioni più calde. Gli allarmisti climatici hanno la loro scienza obsoleta.

Ball ha osservato che la vera causa delle gravi ondate di freddo negli Stati Uniti è a causa di un Jet Stream molto ondulato – qualcosa che abbiamo a lungo propagandato come causa qui ad Electroverse; un flusso meridionale provocato da un’attività solare storicamente bassa.

Quindi, negli ultimi 30 giorni gli Stati Uniti hanno superato lincredibile cifra di 7.112 record di temperature minime, rispetto ai soli 1.605 delle massime – 5.847 di questi sono risultati con nuovi minimi record giornalieri1.204 sono risultati nuovi minimi mensili, record per ottobre – mentre 61 sono risultati minimi storici di sempre; temperature mai osservate prima d’ora in nessun mese dell’anno. Inoltre, negli ultimi 30 giorni sono stati superati anche 937 record di spessore nevoso, 462 dei quali solo nella scorsa settimana.

Ora sai quando i dati NOAA ti dicono che sta diventando storicamente freddo, è meglio che tu presti molta attenzione – il governo procede regolarmente alla raccolta dei dati e ignora anche sistematicamente l’effetto isola di calore urbano quando compila i suoi rapporti; in effetti è stato effettivamente trovato che raccolgono i dati delle stazioni meteorologiche più fresche e rurali per abbinarli a quelli dei siti vicini e molto più caldi delle città interne – questo è “offuscamento della verità” o “manipolazione dei dati” nella migliore delle ipotesi “frode” nel peggiore dei casi.

Non lasciarti ingannare dalle false ideologie politiche sostenute dalla scienza delle ipotesi.

Le latitudini più basse si stanno raffreddando in linea con l’attività solare storicamente bassa. La NASA ha rivelato che il prossimo ciclo solare (25) sarà “il più debole degli ultimi 200 anni“, e qui hanno correlato i precedenti minimi solari a periodi prolungati di raffreddamento globale.

Preparati al FREDDO

Fonte: ELECTROVERSE

Pubblicità