1 giugno 2017 - 7:00 am Pubblicato da

Posted on May 31, 2017 by Tony Heller

 

Il grafico sotto, evidenzia come la temperatura misurata in Islanda mostra una ciclicità, con la fine degli anni ’30 più caldi del presente periodo. I dati misurati, chiaramente non compatibili alla dubbia teoria della NASA & C, che vuole la CO2 come principale guida del clima, sono stati modificati raffreddando le temperature del passato così da creare una tendenza al riscaldamento.

Data.GISS: GISS Surface Temperature Analysis

Le temperature nel periodo del 1940 si sono raffreddate più di due gradi centigradi.

La NASA facendo cosi, ha creato una forte correlazione tra temperatura e CO2, che quest’ultima nel frattempo è aumentata in modo esponenziale ad iniziare dal 1940.

Le temperature dell’Islanda non mostrano sostanzialmente alcuna correlazione con la CO2, perciò la NASA ha modificato le temperature misurate per farle apparire in linea con la loro teoria.

Se i climatologi della NASA fossero interessati alla vera scienza, cercherebbero una reale spiegazione al comportamento ciclico delle temperature in Islanda, piuttosto che manipolare i dati in base alla loro teoria. L’Atlantic Multidecadal Oscillation (AMO) è un modello di circolazione oceanica che si adatta molto bene al comportamento ciclico visto dall’andamento delle temperature islandesi.

Wood for Trees: Interactive Graphs

La correlazione tra le temperature dell’Islanda e la CO2 è essenzialmente inesistente, ma al contrario la correlazione con l’AMO è davvero eccellente.

Abbiamo altre prove fisiche che attorno al periodo del 1940 l’Artico era caldo o più caldo di quello attuale. La manomissione dei dati da parte della NASA non ha alcuna giustificazione.

17 Dec 1939, Page 15 – Harrisburg Sunday Courier

23 Feb 1940 – THE NORTH POLE

Dovrebbe essere ovvio a qualsiasi scienziato serio che la NASA non comprende come funziona il clima e che stanno commettendo una massiccia frode senza precedenti manipolando i dati. Ma questa storia è molto più grande dello stesso Artico. Le temperature atmosferiche per l’intero pianeta sono strettamente legate all’AMO.

Ciò significa che la Terra potrebbe riprendere a raffreddarsi molto presto.

Questo è il motivo per cui Gavin Schmidt alla NASA sta alzando i dati della temperatura ogni mese. È sempre più necessaria la frode per nascondere il declino.

 

Fonte: realclimatescience.com

 

Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...