image_pdfimage_print

Di CAPP ALLON – 5 Luglio 2019

Sulla scia dei 3 giorni di caldo della scorsa settimana ben documentati, la Germania sta ora registrando basse temperature da record. L’atteso fronte artico che sarà di lunga durata sta iniziando ad avanzare.

Giovedì mattina il mercurio di Rotenburg, in Bassa Sassonia, è crollato a 2.9 °C (37.2 °F), abbastanza basso da rompere la temperatura record della città per il mese di luglio che resisteva dal 1946, secondo wetter.com.

Il nuovo record di bassa temperatura arriva pochi giorni dopo che la Germania aveva registrato un record assoluto di tutti i tempi, che serve come ulteriore prova delle oscillazioni tra gli estremi provocate dalla bassa attività solare e dal conseguente indebolimento della corrente a getto. 

VEDERE ANCHE: The Changing Jet Stream 

Insieme a Rotenburg, anche molte altre regioni della Germania hanno registrato temperature basse record giovedì mattina.

Ho elencato alcuni dati qui sotto (dati per gentile concessione di wetter.com)

Quickborn: 4 °C (39.2 °F) – temperatura più bassa di luglio dal 1999.

Göttingen: 4 °C (39.2 °F) – temperatura più bassa di luglio dal 1996.

Soltau: 4.1 °C (39.4 °F) – temperatura più bassa di luglio dal 1986.

Friesoythe: 4.7 °C (40.5 °F) – temperatura più bassa di luglio dal 1971.

Lippstadt: 4.8 °C (40.6 °F) – temperatura più bassa di luglio dal 1990.

Diepholz: 5.1 °C (41.2 °F) – temperatura più bassa di luglio dal 1971.


Inoltre, il villaggio di Deutschneudorf in Sassonia ha riferito che questa settimana si è verificata una brinata – un evento che si è verificato solo in sei occasioni precedenti in tutta la Germania durante il mese di luglio. 

Le temperature sono previste più fresche per poi rimanere in tutta la maggior parte dell’Europa nei prossimi giorni. 

Secondo il DWD, una nuova ondata di calore risulta improbabile a causa di questa recente lunga fase fredda e piovosa. 

I tempi freddi stanno tornando, mentre il sole entra nel suo prossimo ciclo di Grand Solar Minimum:

Prepararsi. 

Grand Solar Minimum + Pole Shift 

Fonte: ELECTROVERSE