image_pdfimage_print

Di Giovanni Tessicini – 9 Febbraio 2020

Minimo di Maunder tra passato e futuro? Puntata precedente, 15a parte

Ormai tra gli astrofisici c’è accordo generale sul fatto che stiamo per entrare in un grande minimo solare. 

Pubblicità

Nessuno per adesso è in grado di prevederne le proporzioni con precisione, ma dal 2020 con tutta probabilità inizieremo a vedere gli effetti globali sul meteo e sul clima di quello che potrebbe essere il più profondo minimo solare degli ultimi secoli.

Infatti alcuni anni fa si prevedeva un minimo che potrebbe assomigliare al Dalton, cioè quel minimo non troppo profondo che si verificò dal 1790 al 1830 d.C. circa.

Ma più recentemente si sta facendo strada l’ipotesi che l’incombente Minimo di Eddy potrebbe essere in realtà molto più simile a un Maunder (1645-1715 d.C. circa), il più profondo tra tutti i minimi solari che si sono susseguiti nella PEG (Piccola Era Glaciale, 1350-1850 d.C. circa), o addirittura a un Omerico (800-600 a.C. circa), il minimo più profondo e lungo di cui si abbia traccia.

Quindi a questo punto, come facciamo a sapere quali condizioni meteo possiamo aspettarci nei prossimi anni?

La risposta è semplice: guardando indietro ai resoconti storici dell’epoca corrispondente a questi minimi solari. Infatti la storia si ripete, pertanto ciò che è successo in passato ci dovrebbe servire da insegnamento per prevedere cosa potrebbe avvenire in futuro.

E visto che del lontano Minimo Omerico conosciamo assai poco, prenderemo in esame il più recente Minimo di Maunder.

Quindi ogni domenica e fino alla sua conclusione, andremo a pubblicare in ordine cronologico, anno per anno, alcuni resoconti storici del Minimo di Maunder, con testimonianze e cronache dell’epoca.


 

1673 d.C.

In Inghilterra il 25 maggio e il 23 giugno, ci furono terribili tempeste di tuoni e fulmini.
In Inghilterra, si sono verificate diverse tempeste: 16 febbraio, 25 maggio (pioggia, tuoni, fulmini), 23 giugno (pioggia, rovesci), 10-11 settembre e 11 ottobre.

In Inghilterra, un’inondazione ha colpito Hartshead nello Yorkshire l’11 settembre.
In Inghilterra nel 1673, l’anno fu freddo e pieno di giorni difficili. Il raccolto fu in ritardo e la resa bassa.

A Digione, in Francia, la vendemmia è avvenuta solo il 5 ottobre.

In Inghilterra, il 1673 fu un brutto anno freddo e il raccolto povero molto tardivo.

Nel 1673, il prezzo del grano in Inghilterra era in media di 46 scellini 6 pence al quarto di tonnellata.

Nel 1673, un uragano atlantico colpì la costa di Puerto Rico. Una nave da guerra è stata distrutta ma la maggior parte dei 500 pirati sono arrivati a terra a Puerto Rico vivi.

Nel 1673, nel periodo compreso tra il 14 luglio e l’11 agosto, inondazioni colpirono Kwangtung (ora provincia del Guangdong) sulla costa meridionale della Cina di fronte al Mar Cinese Meridionale a Kao-yao; Kwangsi (ora provincia del Guangxi) nella Cina meridionale lungo il confine con il Vietnam a Ts’ang-wu, Anhwei (ora provincia dell’Anhui) nella Cina orientale a Szŭ; e Shantung (ora provincia dello Shandong) sulla costa orientale della Cina a Tsinan.

Nel 1673, nel periodo tra il 5 febbraio e l’8 novembre, una siccità inghiottì Kwangtung (ora provincia del Guangdong) sulla costa meridionale della Cina di fronte al Mar Cinese Meridionale a Chieh-yang. Durante il periodo tra il 5 febbraio e il 6 maggio, una siccità ha travolto la provincia di Kwangtung a Hui-lai. Durante il periodo tra il 6 maggio e l’8 agosto, una siccità ha travolto Shantung (ora provincia dello Shandong) sulla costa orientale della Cina a Yang-hsin. Durante il periodo tra il 10 ottobre e l’8 novembre, una grave siccità ha travolto la provincia di Kwangtung a Kao-ming e Hsing-ning.

Nel 1673, durante la 7ª luna, il 20° giorno nelle vicinanze di Shanghai in Cina, ci fu una grandinata. I chicchi di grandine avevano le dimensioni di due o tre libbre, uccidendo cavalli e buoi. (Era una libbra cinese storicamente circa 605 grammi di peso. Pertanto, questi singoli chicchi di grandine hanno pesato tra 2,7 e 4,0 libbre.)

Inverno del 1673/1674 d.C.

Lo Zuiderzee è completamente ghiacciato; Il 16 marzo l’abbiamo attraversato a piedi, a cavallo e in slitta sul ghiaccio tra Stavoren ed Enkhuizen nei Paesi Bassi. (Stavoren è una città della Frisia sulla costa dell’allora Zuyder/Zuidersea, ora il lago Ijsselmeer. Enkhuizen è anche ora nell’Olanda del Nord, ma sul lato opposto del lago Ijsselmeer. Oggi, un traghetto per pedoni e ciclisti opera tra Stavoren e Enkhuizen.)

L’inverno del 1674 fu notevole in Olanda per la sua severità e per il suo arrivo tardivo a febbraio. Il 4 aprile abbiamo pattinato sul mare ad Haarlem, Paesi Bassi. (Haarlem si trova nella regione peninsulare dell’Olanda del Nord.)

In Europa vicino a Marienburg e Borussia il 5 febbraio, si è verificato un forte gelo, che è durato fino al 25 marzo. In Inghilterra quest’anno ha nevicato consecutivamente per 11 giorni. (Marienburg potrebbe essere Malbork nella Polonia settentrionale, durante questo periodo la provincia polacca della Prussia occidentale. Borussia è un nome latino per Prussia.)

 

1674 d.C.

In Inghilterra ci fu una tempesta il 7 e 10 aprile 1674.
Il 7-8 maggio 1674 in Inghilterra si verificò una grande inondazione sui fiumi Trent e Tame in Inghilterra.
Nel 1674, il prezzo del grano in Inghilterra era in media di 68 scellini 6 pence al quarto di tonnellata.

Nel 1674, un’epidemia di vaiolo fu molto violenta a Londra, in Inghilterra. Ha distrutto 1/8 della popolazione.

Nel 1674, una grande tempesta di vortici (tornado), tuoni, fulmini e grandinate di prodigiosa grandezza ha colpito l’Olanda (Paesi Bassi). Ad Amsterdam, molti alberi furono strappati dalle radici, navi affondate nel porto, barche nei canali, case abbattute e diverse persone furono strappate da terra mentre camminavano per le strade e gettate nei canali. La grande e antica chiesa cattedrale di Utrecht è stata fatta a pezzi dalla violenza della tempesta e completamente distrutta. I vasti pilastri di pietra che la sostenevano erano avvolti come una mazza contorta. Quasi nessuna chiesa o casa in città è sfuggita alla violenza. Anche la Francia e Bruxelles (in Belgio) hanno subito danni infiniti a causa di questa tempesta.

In Inghilterra, l’estate e il raccolto sono stati prevalentemente piovosi e disuguali. Settembre e ottobre erano molto caldi. Il 21 dicembre 1674, una tempesta di nord-ovest colpì Tarbut (Tarbert), in Scozia. Intere foreste di alberi furono strappati da terra alle radici.
La Camargue (delta del fiume) in Francia fu coperta dalle acque alluvionali del fiume Rodano nel 1674.

Temporali o tempeste di pioggia desolarono la Provenza in Francia nel 1674.

Il 10 agosto 1674, un uragano colpì le Barbados nelle Piccole Antille abbattendo 200 case e distruggendo le piantagioni, in modo che gli abitanti producessero poco zucchero nei due anni successivi. Otto navi furono demolite nel porto e 200 persone uccise.

Nel 1674 nel periodo tra il 6 aprile e il 5 maggio, inondazioni colpirono Kiangsu (ora provincia di Jiangsu) sulla costa orientale della Cina a Soochow e Hopei (ora provincia di Hebei) nella Cina settentrionale a Pa. Durante il periodo tra il 4 giugno e il 3 luglio le inondazioni hanno colpito la provincia di Hopei a Jên; Kiangsi (ora provincia del Jiangxi) nel sud della Cina a Wan-tsai; e Kwangtung (ora provincia del Guangdong) sulla costa meridionale della Cina di fronte al Mar Cinese Meridionale a Ch’iung-shan. A Ch’iung-shan, le case furono danneggiate dalle acque alluvionali e annegarono innumerevoli persone e bestiame.

Nel 1674, una siccità inghiottì molte regioni della Cina, tra cui:
– Nel periodo compreso tra il 5 febbraio e il 6 maggio, una siccità ha travolto Honan (ora provincia di Henan) nella Cina centrale a Hsü-ch’ang e Shantung (ora provincia di Shandong) sulla costa orientale della Cina a Fei, Yüeh-ling e T ‘an-Ch’eng.
– Durante il periodo tra il 6 maggio e il 3 giugno, una siccità ha travolto la provincia di Shantung a Tsinan.
– Durante il periodo tra il 4 luglio e il 1 agosto, una siccità ha travolto Kiangsu (ora provincia di Jiangsu) sulla costa orientale della Cina a Kao-yu e provincia di Shantung a Kuan-t’ao e Ên.
– Durante il periodo 2-30 agosto, una siccità ha travolto Hupeh (ora provincia di Hubei) nella Cina centrale a Yün, Huang-an, Ma-ch’êng, Lo-t’ien.

Inverno del 1674-1675 d.C.

L’inverno del 1674-1675 in Irlanda fu molto mite e più caldo del previsto con pochissima pioggia. Non ha piovuto più di 2 o 3 volte a febbraio. Negli ultimi 2 o 3 anni, l’Irlanda ha avuto a malapena gelate o neve. Ma il decennio o due prima di allora non era insolito avere gelo e nevicate profonde di due settimane e alcune che continuarono per 3 settimane e ci furono grandi fiumi e laghi congelati completamente.

Fonte: Grand Solar Minimum

 

 

 

 

Pubblicità