9 Gennaio 2019 - 19:23 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

Di Strange Sounds – 7 Gennaio 2019

Ecco una raccolta degli eventi meteorologici invernali più estremi dall’inizio del 2019.

Snow apocalypse. Picture shows snow blocking road in Chicago in 2011. via Chicago Tribune via Jalopnik

L’enorme quantità di neve caduta nella Sierra, in California. Il Servizio Meteorologico Nazionale ha emesso avvisi di valanghe per la Sierra Nevada domenica, dopo che una tempesta invernale ha scaricato moltissima neve nella regione.

Le valanghe per l’area del Lago Tahoe si sono estese a sud nella Sierra lungo la linea California-Nevada da mezzogiorno alla domenica fino alle 7 di lunedì, poiché le condizioni di tormenta con venti fortissimi potrebbero innescare l’attività di valanghe diffuse.

View image on Twitter

NWS Reno@NWSReno

An Avalanche Warning has been issued by the Sierra Avalanche Center for the Central Sierra Nevada including the Tahoe Basin from 12 pm Sunday through 7 am Monday. For more details go to http://www.sierraavalanchecenter.org  #Cawx #NVwx916:52 PM – Jan 6, 201987 people are talking about thisTwitter Ads info and privacy

View image on Twitter

View image on Twitter

NWS Reno@NWSReno

Here are snowfall totals from the past 24 hours from around our area. More snow is expected this afternoon and into tomorrow morning, as the next wave of moisture moves through. Check out our website for the latest forecast: http://weather.gov/reno  #NVwx #CAwx656:02 PM – Jan 6, 201934 people are talking about thisTwitter Ads info and privacy

Elevato rischio di valanghe nelle Alpi in mezzo a forti nevicate in Austria, Germania e Svizzera; 2 morti

Le autorità austriache hanno chiuso alcune strade e linee ferroviarie a causa dei rischi di valanghe, gli aeroporti della regione hanno visto ritardi mentre i lavoratori hanno faticato molto per liberare la grande quantità di neve fresca accumulata e gli aerei dal ghiaccio.

Circa 600 residenti e turisti sono rimasti bloccati nel villaggio austriaco di Soelktal a seguito della chiusura della strada. Un elicottero dell’esercito austriaco è riuscito a far scendere alcune provviste lì domenica.

Migliaia di ettari colpiti dalla neve a Sonora, in Messico

Le abbondanti nevicate lasciate dalla quinta e sesta tempesta invernale della stagione, così come il freddo estremo, hanno generato danni da gelo in migliaia di raccolti in tutto lo stato di Sonora.

A Guaymas, Cajeme e Navojoa, che comprendono le valli a sud di Sonora, i produttori agricoli stanno analizzando possibili danni in 12 mila ettari di colture.

I produttori agricoli della Sonora settentrionale non hanno ancora quantificato il danno perché l’impatto delle tempeste invernali continuerà nei prossimi giorni

La forte nevicata paralizza la regione di Istanbul, in Turchia

Istanbul e la regione della Tracia, nel nord-ovest della Turchia, dove sono state colpite da forti nevicate e forti venti che hanno causato ritardi e cancellazioni dei voli. Tormente e nevicate hanno interrotto la normalità in Tracia, con il mancato accesso a 50 scuole della regione bloccate a causa delle tempeste di neve.

Molte strade verso i villaggi nella provincia occidentale di Edrine sono state chiuse il 4 gennaio a causa delle forti nevicate. Le autorità hanno riferito che presto libereranno la neve dalle strade.

La neve ha raggiunto un’altezza di 30 centimetri in Kırklareli. Si prevede che nevicate intense continuino nelle province di Thracian di Tekirdağ e Kırklareli e nelle zone occidentali di Istanbul fino al pomeriggio del 4 gennaio.

I funzionari della meteorologia hanno anche avvertito molte province orientali di pericoli di glassa, gelo e valanghe.

17 province bloccate dalla tempesta di neve in Iran

La neve ha colpito 17 province dell’Iran venerdì: West Azarbaijan, Ardebil, Isfahan, Alborz, Teheran, Chaharmahal e Bakhtiari, North Khorasan, Fars, Semnan, Zanjan, Qazvin, Qom, Kordestan, Gilan, Lorestan, Mazandaran e Markazi.

Cinque di queste 17 province – Teheran, Chaharmahal e Bakhtiari, Khuzestan, Semnan, Kohgiluyeh e Boyer-Ahmad – sono state inondate. Una persona è morta.

In British Columbia Tempeste di neve, pioggia, record favolosi – fino a 74 cm di neve in 24 ore

La tempesta che ha attraversato la B.C. nelle ultime 72 ore venerdì scorso. Molte aree della provincia sono ora state ripulite.

Embedded video

Whistler Blackcomb dice di aver visto un nuovo record di precipitazioni nevose per il mese di dicembre, con 384 centimetri di neve fresca caduti durante il mese. Questo ha battuto il record precedente stabilito nel dicembre 1994, di quattro centimetri.

Whistler Blackcomb dice che circa 74 centimetri di neve hanno colpito le montagne tra mercoledì pomeriggio e giovedì di questa settimana, causando anche un certo caos sull’autostrada 99 per i conducenti che cercano di raggiungere il villaggio.

La grande tempesta invernale sbatte sull’Italia centrale – 6 piedi di neve

Un esempio da Gamberale, Abruzzo, Italia centrale, un intenso Adriatic sea-effect snow il 4 gennaio. Report: Concetta Menna / Meteo Da Correggio:

Forti nevicate sconvolgono la vita in Kashmir, India

La vita normale nel Kashmir territorio controllato dall’India è stata interrotta da forti nevicate che hanno flagellato la regione sabato 5 gennaio 2019.

12 pollici di neve hanno interrotto il traffico stradale e interrotto l’energia elettrica a migliaia di persone.

Nello stesso modo, Qazigund ha registrato 11 pollici, Pahalgam 16 pollici e Kupwara 17 pollici di neve, hanno riferito i funzionari.

Forti nevicate e forti venti hanno colpito la Polonia

Venti forti hanno sferzato le regioni settentrionali del paese, mentre la neve ha paralizzato gran parte della Polonia meridionale il 3 gennaio 2019.

Circa 1.600 clienti sono rimasti senza elettricità improvvisamente, dopo che venti violenti hanno sradicato alberi e interrotto l’energia elettrica. Non sono stati segnalati feriti

Nel frattempo, i soccorritori hanno intensificato gli avvisi di valanghe per i monti meridionali di Tatra della Polonia.

E per finire in Slovacchia

E sembra che il tempo invernale più estremo si stia dirigendo verso l’Europa e gli Stati Uniti, visto che il vortice polare presto si dividerà in 3 nei prossimi giorni.

Fonte: Stange Sound

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(16 voti, media: 4,44 su 5)
Loading...