29 novembre 2017 - 18:46 pm Pubblicato da

Molti giorni fa, vi avevamo anticipato come sarebbe arrivato sul nostro Paese molto freddo accompagnato da nevicate che in molti casi risulteranno anche consistenti. Nei prossimi giorni purtroppo sentirete parlare le cronache nei telegiornali.

Ma ora puntiamo lo sguardo molto più avanti, perché i modelli di previsione iniziano a intuire ciò che si realizzerà proprio a cavallo delle festività dell’Immacolata. Infatti, complice un Vortice Polare che resterà ancora molto debole egli farà si che il freddo giunga alle nostre latitudini, veicolato dalle alte pressioni che continueranno a prendere direzione delle zone sub polari.

Mesi fa, vi avevamo anticipato come l’inverno in arrivo sarebbe risultato molto freddo e nevoso sul nostro Paese per via di una bassissima attività solare, chiamato negli ambienti scientifici Sole Freddo.

La carta sotto, presa dal prestigioso modello americano GFS, rappresenta quello che probabilmente accadrà nel periodo indicato, con l’Italia bersaglio dell’aria gelida (considerato il periodo) con temperature a 850 hPa (circa 1500 m.) nell’ordine dei -5°/-10°C specie al centro nord.

Inoltre continuiamo a ripetere, stante la situazione dell’attività solare molto debole, che l’inverno 2017/18 potrebbe risultare tra i più freddi e nevosi dell’ultimo decennio e che sarà quello che darà il via ad una lunga serie di inverni old style.

Man mano serviranno delle conferme alla situazione che si sta creando che non mancheremo di darvi quando ve ne saranno i presupposti.

Enzo
Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(25 voti, media: 4,68 su 5)
Loading...