13 agosto 2016 - 20:23 pm Pubblicato da

GettyImages-467350584-640x480

 

da JAMES DELINGPOLE 12 agosto 2016 – 17:25

 

Sfruttate al massimo questa estate perché potrebbe essere l’ultima decente: l’inverno è in arrivo e il pianeta entrerà nel periodo di raffreddamento più devastante della durata di 65 anni come nel minimo di Maunder che comprenderà il 17° e l’inizio del 18° secolo.

 

Questa è la previsione terribile della Prof.ssa Valentina Zharkova, fisico solare della Northumbria University, che ha basato la propria previsione sull’attività delle macchie solari – nota per essere un driver importante del clima globale – che risulta attualmente molto bassa e che è in grado di scendere ancora durante i prossimi tre cicli solari.

Ha parlato della sua ricerca e la sua ricerca è stata presa sul serio dall’istituzione climatica in un’intervista con il Global Warming Policy Forum. Lo si può vedere in questo breve filmato.

 

Quanto avverrà secondo la Prof.ssa Zharkova:

Vedremo nel prossimo periodo 2020-2053, quando i tre cicli successivi al XXIV ciclo solare attuale, che saranno molto ridotti dal campo magnetico del sole. Fondamentalmente ciò che accade a queste due onde, è che si separeranno in emisferi opposti non interagendo più tra loro, il che significa che il campo magnetico che ne risulterà scenderà drammaticamente quasi a zero. In questo periodo saremo in una condizione simile al minimo di Maunder.

Cosa accadrà alla Terra resta da vedere e prevedere perché nessuno ha messo a punto alcun programma o eventuali modelli di risposta terrestre – sono impostati sulla base di questo periodo in cui il sole è stato alla massima attività – in un periodo in cui il sole ha avuto ottime fluttuazioni, e il suo campo magnetico è rimasto molto forte. Ma ci stiamo avvicinando alla fase in cui il campo magnetico del sole sta per diventare molto, molto debole.

 

Il minimo di Maunder si è verificato durante le profondità della piccola era glaciale, un periodo di estati e inverni scarsi con freddo pungente, periodo martoriato anche dalle guerre, dalla pestilenza e dalla carestia. I fiumi come il Tamigi a Londra congelavano così fittamente che potevano ospitare le fiere sulle loro acque; e si dice che la crescita lenta degli alberi, indotta dal freddo, abbia dato a Stradivari una buona qualità di legno per la costruzione dei violini, dando loro un timbro di musica speciale. Nel complesso, però, la caduta in un nuovo periodo di mini era glaciale sarebbe massicciamente debilitante sia per l’economia globale sia per gli standard di vita attuale delle persone. Dal momento che la piccola era glaciale si è conclusa a metà del XIX secolo, siamo tutti abituati alle comodità e ai vantaggi che fornisce l’agricoltura (come l’essere in grado di far crescere il grano a latitudini più settentrionali) vivendo in un periodo di riscaldamento globale. Una seconda piccola era glaciale verrebbe assorbita come uno shock terribile.

Shock che sarà sentito in modo particolare dal world’s climate alarmist Establishment, i cui scienziati e istituti scientifici hanno messo in gioco la loro reputazione sull’idea che la CO², e non l’attività solare, sia il driver principale dei cambiamenti climatici e che il pianeta si diriga verso una tendenza al riscaldamento e non verso un raffreddamento.

Questo spiega il motivo per cui quando la Prof.ssa Zharkova ha rilasciato i suoi risultati lo scorso anno, diversi allarmisti climatici sono andati a nostra insaputa alla Royal Astronomical Society per cercare di convincerli a ritirare il comunicato stampa.

Alcuni di loro erano accoglienti nel discuterlo. Ma altri di loro erano abbastanza – direi – invadenti. Stavano cercando di
tacere la realtà. Alcuni di loro hanno contattato la Royal Astronomical Society, esigendo, a nostra insaputa, che si ritirasse
il nostro comunicato stampa. La Royal Astronomical Society ha risposto a loro e al CCED a noi dicendo: ‘Ecco, questo è il lavoro
degli scienziati che sosteniamo, si prega di discutere di questo con loro.’ Abbiamo avuto circa 8 o 10 scambi di e-mail, quando
ho cercato di dimostrare il mio punto di vista, e che sto ora raccontando, disposto a mostrare il lavoro svolto, e sono disposto a far vedere come i nostri risultati che sono usciti e ciò che il sole ci ha mostrato. Così come questo si trasforma in clima non lo sappiamo esattamente; possiamo solo supporlo. Quindi siamo felici di lavorare con voi, e aggiungere dei dati dei nostri risultati. Quindi prendendo i risultati delle macchie solari, con i risultati ottenuti, siamo in grado di darvi la nostra curva. Così potrete lavorare con la nostra curva. Ma non vollero.

 

Ma le previsioni dell’arrivo di un periodo freddo della Zharkova sono stati sostenuti da un certo numero di scienziati, tra i quali il dottor David Evans dall’Australia’s con la sua teoria solare Notch-Delay e, più sorprendentemente, dagli scienziati ideologicamente warmist del tedesco Potsdam Institute.

Il meteorologo Paolo Dorian di Vencore Weather ha anche previsto un minimo solare imminente e di come il pianeta si trova attualmente nel ciclo solare più debole da più di un secolo.

Evans è così sicuro del raffreddamento imminente che sta aiutando l’istituito di hedge found specificamente orientata al mondo delle scommesse contro il riscaldamento globale. Ho scritto su questo prima a Breitbart. Si chiama Cool Futures e io sono – tecnicamente parlando – un gestore di hedge fund perché ho comprato una quota in esso. È possibile informarsi anche nel loro sito web. Mi sembra un modo molto ragionevole per ottenere rimborsi per tutto ciò che few people siamo stati venduti nel corso degli ultimi decenni. Forse con i profitti, noi azionisti potremmo essere tra le poche persone in grado di permettersi le stravaganti e alte bollette per il riscaldamento durante la prossima mini era glaciale.

 

Fonte: Breitbart

 

Enzo
Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...