image_pdfimage_print

L ‘”iceberg che affondò il Titanic”: un tumulo incombente di ghiaccio fu raffigurato dal capitano della nave di passaggio DUE GIORNI prima che il transatlantico condannato affondasse uccidendo 1.522 persone a bordo

  •  Il capitano W Wood della SS Etonian scattò una foto dell’enorme iceberg
  •  L’iceberg venne visto il 12 aprile 1912, appena due giorni prima dell’epico disastro
  •  Le coordinate geografiche e la forma insolita suggeriscono che fosse lo stesso iceberg
  •  Il Titanic affondò in poco meno di tre ore il 14 aprile 1912, uccidendo 1.522 persone
  •  La fotografia storica è destinata alla vendita a un prezzo di £ 12.000 quando andrà all’asta questa settimana

Di Shari Miller – 14 Giugno 2020

Una straordinaria fotografia che mostra l'”iceberg che affondò il Titanic” è emersa 108 anni dopo lo storico disastro che ha causato oltre 1.500 vittime.

La foto in bianco e nero è stata scattata per coincidenza due giorni prima dell’affondamento da parte del capitano di un’altra nave passeggeri che attraversava l’Atlantico.

Pubblicità

Il marinaio, il capitano W. Wood che prestava servizio a bordo della SS Etonian, era interessato alla fotografia e catturò l’enorme iceberg sulla sua macchina fotografica.

Questa fotografia, che mostra un iceberg ritenuto essere lo stesso colpito dal Titanic, è stata scattata solo due giorni prima del disastroso disastro che ha ucciso 1.522 persone il 14 aprile 1912

Fondamentalmente, prese nota delle coordinate geografiche, che erano quasi le stesse per quando il Titanic colpì un iceberg 40 ore dopo e affondò con la perdita di 1.522 vite.

Una volta raggiunta New York, Wood fece sviluppare la fotografia e ne inviò una copia al suo bisnonno, insieme a una lettera in cui affermava che era l’iceberg che affondò il Titanic.

Scrisse: ‘Ti invio una foto del mare, l’Etoniano che corre davanti a una tempesta e l’iceberg che affondò il Titanic

Una volta arrivato a New York, il capitano Wood scrisse al suo bisnonno per raccontargli dell’enorme iceberg che aveva visto mentre attraversava l’Atlantico sulla SS Etonian

“Abbiamo attraversato le piste di ghiaccio 40 ore prima del Titanic e alla luce del giorno, quindi ho visto facilmente il ghiaccio e ho fatto una foto.”

Ha scritto una didascalia in inchiostro nero sulla foto di accompagnamento, osservando “iceberg preso dal capitano Wood SS Etonian in 41 ° 50 N 49 ° 50 O del 12 aprile alle 16:00”.

Il Titanic colpì un iceberg alle 22.20 del 14 aprile 1912 e affondò poco meno di tre ore dopo.

La fotografia e la lettera del capitano Wood vengono ora vendute all’asta per circa £ 12.000

Diverse foto degli iceberg nelle vicinanze del Titanic scattate prima e dopo la collisione sono emerse nel secolo scorso.

Tuttavia, la fotografia di Wood dell’iceberg dalla forma insolita sembra corrispondere strettamente agli schizzi e alle descrizioni dei testimoni oculari di quello che il Titanic ha colpito.

La fotografia e la lettera vengono ora vendute ai banditori Henry Aldridge e Son of Devizes, Wilts, per circa £ 12.000.

Il banditore Andrew Aldridge ha dichiarato: ‘Non sono mai state scattate fotografie a bordo del Titanic dell’iceberg, solo immagini di quelli nella stessa area nei giorni precedenti e successivi.

‘Ma la fotografia del Capitano Wood deve essere la più probabile di tutte queste immagini.

‘Fredrick Fleet è stato il belvedere che per primo ha visto l’iceberg e in seguito ne ha disegnato uno schizzo, così come il membro dell’equipaggio e testimone oculare Joseph Scarrott.

Una foto di Titanic che lascia Southampton il 10 aprile 1912, quattro giorni prima che scoppiasse il disastro Rari filmati dal Titanic a bordo nel 1912

‘I loro schizzi sembrano entrambi simili all’iceberg in questa foto e hanno la stessa forma strana distintiva nella parte superiore.

‘Ma la lettera del Capitano Wood aggiunge molto più peso a questo iceberg che è quello. Sembra inequivocabile che questo fosse l’iceberg che affondò il Titanic.

“È stata una pura fortuna che il Capitano Wood abbia scattato la foto quando lo ha fatto.”

La fotografia 5ins by 4ins sarà venduta il 20 giugno. 

IL PROGRAMMA DEL DISASTRO TITANICO

Ned Parfett, il “Titanic paperboy”, al di fuori degli uffici della White Star Line a Londra

10 aprile 1912 (12:00): 

Il Titanic salpa da Southampton a New York, facendo scalo a Cherbourg e Cork.

14 aprile (09: 00-22: 30, orario della nave): 

I radio ufficiali della Marconi Company sul Titanic ricevettero un totale di sei avvertimenti di ghiaccio nelle vicinanze, non tutti trasmessi all’equipaggio.

14 aprile (23:39):

Allerta Frederick Fleet, nel nido del corvo, vede un iceberg davanti alla nave. Rivolgendosi al porto, la nave riuscì a evitare una collisione diretta, ma subì invece una “grave lesione”.

15 aprile (00:05):

Gli ordini del Capitano Edward Smith fanno abbandonare la nave e gli operatori radio emettono segnali di soccorso.

15 aprile (02:05):

Viene lanciata l’ultima scialuppa di salvataggio del Titanic. Dieci minuti dopo, l’angolo del transatlantico nell’acqua aumentò rapidamente, raggiungendo infine i 30 gradi, quando l’acqua raggiunse parti della nave precedentemente non coperte attraverso i boccaporti.

15 aprile (02:20): 

Alla fine il Titanic scomparve sotto le onde, circa due ore e quaranta minuti dopo aver colpito l’iceberg.  

Il Titanic salpa da Belfast sulla strada per Southampton

Nell’articolo originale una serie di filmati dell’epoca

Pubblicità