19 luglio 2017 - 7:00 am Pubblicato da

Nell’immagine qui sopra c’è l’estensione del ghiaccio in Antartide nella data del 17 Luglio.
C’è un cerchio rosso nell’immagine… e sta ad indicare la piattaforma di ghiaccio denominata Larsen C.

 

Come potete osservare voi stessi, tale piattaforma, in questo periodo, è stretta tra la penisola Antartica e l’enorme quantità di ghiaccio formatosi a seguito del raffreddamento stagionale.

 

Quante sono le possibilità che un ICEBERG grande quanto la Liguria, il Lussemburgo o tante altre regioni del mondo di pari dimensioni, possa muoversi verso il mare aperto… se questo mare è ghiacciato per chilometri e chilometri?

 

 

Forse l’immagine in falsi colori, che mostra la concentrazione reale del ghiaccio in Antartide, può farvi capire meglio qual’è la situazione attuale.

Probabilmente, anzi, sicuramente, la fratturazione completa di tale piattaforma è avvenuta nei giorni scorsi. Ma quell’iceberg di circa 6000 km2, non si muoverà dalla sua attuale posizione almeno fino alla fine dell’inverno Antartico. Poi bisognerà vedere cosa accadrà. Potrebbe anche non accadere nulla!

 

 

Resta comunque un principio fondamentale, ovvero che il livello del mare non salirà di un solo centimetro perché:

 

Il principio di Archimede afferma che «ogni corpo immerso parzialmente o completamente in un fluido (liquido o gas) riceve una spinta verticale dal basso verso l’alto, uguale per intensità al peso del volume del fluido spostato».

Fonte: wikipedia.org

 

Molte enfatizzazioni avete letto o sentito in TV.

Qualcuno ha affermato che il livello dei mari salirà di metri. Altri che l’iceberg arriverà nell’Atlantico. Altri ancora hanno dato per certo l’ulteriore innalzamento delle temperature mondiali.

Ma in base a quale principio dovrebbe muoversi un iceberg intrappolato tra la terraferma e il ghiaccio stagionale?
E in base a quale principio l’iceberg dovrebbe “navigare” per centinaia di chilometri fino all’Atlantico, attraversandoin totto la Corrente Circumpolare Antartica?

E perché un iceberg dovrebbe “scaldare” l’ambiente quando, per la fisica, quando il ghiaccio si scioglie SOTTRAE calore all’ambiente circostante?

 

Aspettiamo la fine della stagione invernale australe, visto che ora le temperature del mare sono molto molto fredde….

 

 

Poi, magari, seguiremo le vicende di un cubetto di ghiaccio di dimensioni record!

 

 

Buona giornata
Bernardo Mattiucci
Attività Solare

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(17 voti, media: 4,53 su 5)
Loading...