11 febbraio 2018 - 20:30 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

Di P. Gosselin – 11 febbraio 2018

Pochi giorni fa ho pubblicato su quanto il freddo e la neve stessero in modo brutale attanagliando l’emisfero nord (tradotto per voi da Attività Solare qui) in ogni direzione, caratterizzando poi in modo molto pesante un paese del Pacifico occidentale, il Giappone.

“Incredibilmente freddo”

Non solo gennaio è risultato brutalmente molto freddo e la molta neve caduta, ma la storia si è ripetuta anche dalla metà di dicembre, come la blogger scettica giapponese Kirye aveva twittato qui:

Immagine presa da Twitter

 

Il 10 dicembre, la blogger giapponese ha twittato qui:

Quest’anno all’inizio di dicembre in Giappone è stato incredibilmente freddo in tutto il paese. In particolare, la temperatura media
giornaliera nella città di Sapporo è stata ben al di sotto della media del periodo 1981-2010″.

 

Ottobre più freddo da 46 anni

Già a ottobre Kirye aveva twittato come il Giappone aveva iniziato in modo molto freddo, quando ha notato come Tokyo avesse visto il mese di
ottobre più freddo in quasi 50 anni:

“A ottobre 2017 la temperatura a Tokyo media mensile è risultata di 16,8 ℃, mese più freddo dal 1971.”

In effetti il ​​freddo in Giappone è iniziato anche molto prima di ottobre 2017. Già a settembre il Giappone aveva avuto un mese più freddo del normale quando Kirye mi informò che “l’anomalia della temperatura del Giappone per settembre 2017 era risultata di -0.22C”, aggiungendo poi che si aspettava il futuro inverno “molto interessante”.

E interessante lo è stato.

Freddo e neve insolitamente persistono anche a febbraio

E ora che ci troviamo in febbraio, non ci sono ancora segnali che queste brutali condizioni invernali lascino il Giappone, per non parlare dei famosi fiori di ciliegio che faranno il loro debutto a breve.

In lingua inglese Asahi Shimbun qui, l’8 febbraio, sette persone sono rimaste uccise e le strade e i servizi pubblici sono rimasti paralizzati “mentre le nevicate record hanno bloccato il traffico su gran parte della regione di Hokuriku, nel nord-ovest del Giappone”.

L’Asahi Shimbun ha aggiunto:

Le autorità hanno affermato che 1.400 veicoli sono rimasti bloccati dal 6 febbraio, creando una coda che si estendeva per circa 20 chilometri”.

Nel suo blog, Kirye riporta che fino ad oggi 59 stazioni (su 928 stazioni) in Giappone hanno segnato una temperatura minima record nel 2018. A Ohtake nella prefettura di Hokkaido, ad esempio, il mercurio è sceso a -24,9 °C.

Il Mainichi qui ha riferito di “aria fredda” e “forti nevicate” lungo la costa del Mar del Giappone e ha aggiunto: “La città di Fukui nella regione aveva oltre 130 centimetri di neve per la prima volta dopo 37 anni”.

Fonte: No Tricks Zone

Enzo
Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(17 voti, media: 4,65 su 5)
Loading...