image_pdfimage_print

Di David Archibald – Astrofisico – 23 Agosto 2020

La temperatura del plasma solare è scesa a un nuovo minimo per quanto riguarda il record strumentale. Che sia casuale o no, anche la temperatura dell’emisfero meridionale è precipitata nelle ultime due settimane. Dobbiamo iniziare a preoccuparci?

Figura 1: La temperatura del plasma del vento solare

Pubblicità

Come mostra la Figura 1, la temperatura del vento solare ha raggiunto un nuovo minimo per quanto riguarda il record strumentale. Poiché è l’energia del Sole che impedisce alla Terra di assomigliare a Plutone, la temperatura del plasma inferiore indica che la superficie del Sole si sta raffreddando. Sicuramente la superficie terrestre seguirà.

Figura 2: rapporto tra particelle alfa e protoni nel vento solare

Allo stesso modo, il rapporto tra particella alfa e protone ha raggiunto un nuovo minimo per i quasi 50 anni di registrazione del dato. Il calo del rapporto di picco in ogni ciclo solare è ancora più drammatico. La domanda che sorge naturalmente è questa: esiste un limite inferiore per questo rapporto?

Figura 3: pressione del flusso del vento solare

La pressione del flusso del vento solare ha raggiunto un nuovo minimo per quanto riguarda il record strumentale. Ci sono un paio di cose interessanti su questo grafico. Si noti che i minimi degli ultimi tre cicli solari sono allineati come indicato dalla linea blu. Ciò implica che è coinvolto un processo disciplinato. Si noti anche la bassa attività alla fine degli anni ’60 che ha determinato il periodo di raffreddamento degli anni ’70.

È la pressione del flusso del vento solare combinato con il campo magnetico del Sole che riduce il flusso dei raggi cosmici galattici che raggiungono la Terra. Considerando questi due parametri, possiamo aspettarci un picco nel flusso di neutroni tra circa un anno. A sua volta, si prevede che aumenterà la copertura nuvolosa e l’albedo della Terra.

Figura 4: Indice Kp

Il Kp – index è un indicatore di attività aurorale globale su una scala da 0 a 9. Ciò che è evidente in questo grafico è il cambiamento di regime dal periodo caldo moderno terminato nel 2006 e dal nuovo periodo freddo.

Figura 5: Indice Ap dal 1967 al 2020

Secondo i dati di Omniweb, anche l’Indice Ap ha raggiunto un nuovo minimo per il suo record di dati.

Figura 6: anomalia della temperatura a 2 metri per il 2020

La figura 6 è tratta dal sito web dell’accademico Oxford, Karsten Haustein. Viene aggiornato quotidianamente. Mostra che la temperatura dell’emisfero meridionale (la linea blu) è precipitata di 0,6 ° C nelle ultime due settimane e continua a scendere. Potrebbe essere che i nuovi minimi per alcuni parametri solari stiano avendo una risposta immediata? L’Antartico è il frigorifero della Terra.

Fonte: WUWT

Pubblicità