image_pdfimage_print

Di P. Gosselin – 1 Agosto 2020

Quest’anno è la  prima volta dal 1951 che il Pacifico non ha generato tifoni nel mese di luglio. I tifoni hanno visto una tendenza al ribasso dal 1951. 

Di Kirye e Pierre Gosselin

Pubblicità

Agli allarmisti del riscaldamento globale piace sostenere che le tempeste tropicali si intensificheranno e diventeranno più frequenti a meno che le persone non smettano di usare combustibili fossili.

E recentemente questi allarmisti hanno attirato la nostra attenzione sul bacino atlantico, dove le tempeste tropicali quest’anno hanno visto finora una stagione abbastanza attiva.

Un altro motivo per cui l’attenzione è stata focalizzata sull’Atlantico è perché molto poco è accaduto in termini di tifoni nel Pacifico, e gli allarmisti non vogliono parlarne.

Fonte dei dati : JMA, qui qui

In effetti, questo luglio è il primo luglio a non aver mai visto formarsi tifoni nel Pacifico da quando le statistiche sono iniziate nel 1951, secondo i dati dell’Agenzia meteorologica giapponese (JMA).

Normalmente si formano tra i 3 e i 4 tifoni nel Pacifico nel mese di luglio. Se ne sono formati fino a 8 in passato, ad esempio nel 2017 e nel 1971. Ma quest’anno luglio non è stato possibile vedere alcun tifone – la prima volta che si verifica dal 1951.

La tendenza contraddice le previsioni degli scienziati del clima

Ma un anno non fa tendenza. Gli allarmisti del riscaldamento globale affermano che le tempeste stanno arrivando e saranno più frequenti e più forti. Diamo un’occhiata anche ai dati qui.

La seguente tabella mostra il numero di tifoni formati nel Pacifico ogni anno da gennaio a luglio, dal 1951:

Fonte dei dati: JMA, qui e qui

Contrariamente a quanto affermano gli allarmisti del riscaldamento globale, la tendenza è stata al ribasso! Il 2020 è stato il secondo più silenzioso mai registrato finora.

Un mondo più caldo è più domatore?

Ora esaminiamo il numero totale di tifoni formati nell’intero anno:

Fonte dei dati: JMA, qui e qui

Ancora una volta gli allarmisti del riscaldamento globale hanno dimostrato di avere torto. In realtà, è probabilmente il contrario: un pianeta più caldo porta a meno attività di tempesta. Ma questo non è il messaggio che i fornitori di paura vogliono che ascoltiamo.

Fonte: No Tricks Zone

Pubblicità