image_pdfimage_print

Di CAPP ALLON – 1 Novembre 2020

Mentre la Russia dell’estremo ovest ha goduto di un “calore” insolito negli ultimi tempi, le regioni centrali e orientali – quindi la maggior parte della nazione transcontinentale – non sono state così fortunate.

Il 30 ottobre, “si è avuto un tempo molto freddo” nel nord della Siberia, secondo le notizie riportate da hmn.ruMinime insolitamente fredde di -20 ° C (-4 ° F) sono state rilevate a Salekhard che hanno provocato forti gelate. Anche durante il giorno, le massime nella regione sono salite solo fino a -12 ° C (10,4 ° F), valori che sono circa 16 ° C al di sotto della media stagionale. 

Pubblicità

“La temperatura era ancora più bassa nell’est della Siberia”, continua l’articolo di hmn.ru. E dopo un tardivo inizio della discesa delle temperature, ora sembra che la stagione autunnale sia saltata del tutto. A Norilsk, ad esempio, i termometri si sono avvicinati a minimi agghiaccianti di -30 ° C (-22 ° F) – numeri che si addicono più al pieno inverno.

Oltre al freddo, circa l’80% della nazione transcontinentale è sepolta sotto la neve dinizio stagione – un’impresa raramente raggiunta all’inizio della stagione (29 ottobre) da quando sono iniziate le registrazioni nel 1998, e particolarmente impressionante dato il caldo persistente del Far-West. setup (un fenomeno determinato dal posizionamento della corrente a getto, e non al gas traccia in atmosfera).

Guardando i dati del Global Snow Lab di Rutger (mostrati sotto), la coltre bianca scende anche più a sud fino alla Cina e ad ovest fino alla Scandinavia:

Copertura nevosa [climate.rutgers.edu].

https://electroverse.net/north-americas-snow-cover-highest-in-recorded-history/

Registrare tutta questa neve a inizio stagione ATTRAVERSO UN INTERO EMISFERO non si adatta alla narrativa dell’AGW, semplicemente non dovrebbe accadere in un mondo in riscaldamento, ed è esattamente per questo che questa notizia non sarà coperta dai media mainstream.

Sono stufo delle bugie. Bugie aggravate migliaia di volte dalla realtà climatica che in realtà sta avanzando rapidamente verso di noi: I TEMPI FREDDI stanno per tornare, le medie latitudini si stanno RAFFREDDANDO in linea con l’attività solare storicamente bassa, i raggi cosmici che nuclearizzano le nuvole e un flusso di corrente a getto più meridionale.

Sia la NOAA che la NASA sembrano concordare, se si legge tra le righe, la NOAA afferma che stiamo entrando in un grande minimo solare “in piena regola” dalla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare (25) come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione i precedenti minimi solari a periodi prolungati di raffreddamento globale qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la sfilza di nuovi studi scientifici che affermano l’immenso impatto che il Beaufort Gyre potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.


Preparati di conseguenza : impara i fatti, trasferisciti se necessario e fai crescere il tuo sapere.

Fonte: ELECTROVERSE

Pubblicità