22 dicembre 2016 - 14:00 pm Pubblicato da

Di Enzo Ragusa

Un’improvvisa e potente eruzione del vulcano Bogoslof, in Alaska, si è verificata alle 00:35 UTC del 21 dicembre 2016. L’eruzione è durata per circa 30 minuti e ha espulso cenere vulcanica a un’altitudine stimata di 10,3 km (34.000 piedi) sul livello del mare. Il codice colore Aviation è stato per breve tempo alzato a Rosso. L’ultima eruzione di questo vulcano è avvenuta nel 1992.

 

Secondo Alaska Volcano Observatory (AVO), L’eruzione esplosiva è stata di breve durata è segnalata da diversi piloti.

I dati satellitari hanno mostrato una discreta esplosione di cenere che si è alzata e che in seguito si è diretta verso sud alle 01:15 UTC. Il codice colore Aviation è stato aumentato a Rosso. Un successivo rapporto dei piloti alle 01:50 UTC indicava che l’attività era in diminuzione e che la nuvola veniva data in dispersione.

La nube di cenere si è poi diretta a sud del Golfo dell’Alaska, nessuna caduta di cenere su zone abitate. Nessuna ulteriore esplosione è stata rilevata dalle reti sismiche e a infrasuoni indicando che l’attività si era abbassata.

Nessuna attività evidente in queste ultime immagini satellitari notturne.

Alcune ore più tardi, il codice colore Aviation veniva abbassato a Orange.

 

L’osservatorio ha inoltre riferito che alcune eruzioni precedenti del vulcano Bogoslof sono durate per settimane o mesi e un ulteriore attività esplosiva potrebbe verificarsi con poco preavviso.

L’ultima eruzione del vulcano è avvenuta dal 6 al 24 luglio 1992, con Vulcanica Esplosività Index (VEI) 3.

Fonte: The Watchers

 

Attività Solare

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...